ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 20 gennaio 2013
ultima lettura martedì 15 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

ANTICO EGITTO: i matrimoni incestuosi dei Faraoni

di mariapace2010. Letto 2491 volte. Dallo scaffale Storia

Perché i Faraoni sposavano figlie e sorelle, praticando, così, l'incesto?La domanda è legittima e la risposta pare scontata: &quo...



Perché i Faraoni sposavano figlie e sorelle, praticando, così, l'incesto?

La domanda è legittima e la risposta pare scontata: "Per preservare la purezza del sangue."

Un fondo di verità c'è, in questo, ma ci sono anche altre cause: tradizione, politica, religione...

Sappiamo che l'Egitto non era il solo Paese a seguire tale consuetudine: il babilonese
Abramo aveva per Sposa Primaria la sorella Sarai e l'ittita Suppilulumia, di sorelle ne aveva sposate addirittura due.

In realtà, in Egitto l'incesto era considerato un reato e come tale punito, ma solo per la gente comune.

Perché, dunque, quella pratica contro natura nelle Famiglie Reali?

In Egitto ( e non solo in Egitto) il trono si ereditava per via femminile: durante il matriarcato prima e in retaggio di tale sistema, dopo.

Era nelle vene della Grande Consorte Reale che scorreva il "sangue divino" ed era lei ad essere, da sempre, considerata "Figlia di Dio". (basta dare uno sguardo alle iscrizioni del Tempio di Deir El Bahary, il Complesso Funereo di Huthsepsut, la Regina-Faraone)

La Grande Consorte Reale trasmetteva alla principessa ereditaria il suo sangue divino assieme al diritto al trono: questo, dunque, era "proprietà" della Grande Regina e passava in eredità
a sua figlia.

Il principe ereditario, designato dal Faraone in carica, lo riceveva dopo un complesso cerimoniale che possiamo riassumere in tre momenti:

- Le Nozze Divine: tra la principessa ereditaria e il Dio Dinastico (Ammon, in questo
caso), celebrate nel Tempio Dinastico di Karnak, a Tebe: uno dei misteri più impenetrabili dell'Antico Egitto.

- Le Nozze regali: della principessa e futura Regina con il principe ereditario

- L'atto sessuale: e il conseguente mescolamento di sangue.

Attraverso tale cerimoniale lo spirito del Dio-Dinastico passava dal corpo della principessa in quello del principe: il futuro Faraone. (Per-oa, ossia Palazzo Divino: il luogo in cui si
incarnava la Divinità. Faraone, dunque, vuol dire Incarnazione di Dio e non Figlio di Dio)

In teoria, ogni uomo poteva, sposando la principessa ereditaria, diventare Faraone.

Il pericolo di guerre dinastiche tra principi era reale ed elevato; non esisteva diritto di primogenitura, ma solo quello di designazione da parte del Faraone, anche se di norma ad essere designato era, ma non sempre, il primogenito.

Reale ed elevato era anche il pericolo costituito da guerre di conquista da parte di stranieri.

Il Faraone in carica, dunque, alla nascita della principessa ereditaria le assegnava un marito: uno dei principi ereditari. Accadeva anche, però, che la prendesse in sposa egli stesso, in assenza di fratelli.

Così fece il faraone Amenopeth IV (conosciuto anche come Akhenaton), che sposò tutte
e sei le figlie; Sua Maestà Sety I, invece, fece sposare due sorelle al suo successore designato: Ramesse II (che pure era già sposato con la bellissima ma molto borghese Nefertari)

Lo stesso fece il faraone Thutmosis I con il figlio Thutmosis II, che diede come marito alla celeberrima Huthsepsut, Regina-Faraone.

nota: si suppone che sia stato per impedire una guerra dinastica che la principessa Maritammon, figlia del più celebre Amenppeth IV e sorella di Ank-sen-Ammon, Sposa di Thut-ank-Ammon, abbia finito per sposare il generale Haremhab diventato, in seguito a ciò, Faraone: un Faraone usurpatore.

Come lo furono tutti i suoi discendenti: i Ramessidi.








Commenti

pubblicato il 21/01/2013 8.59.14
OscuroDominio, ha scritto: Letto, forse i Ramessidi saranno anche usurpatori, ma biologicamente credo che siano stati meno sfavoriti degli altri ... ciò è quel che dice la scienza!!
pubblicato il 22/01/2013 3.34.48
mariapace2010, ha scritto: ciao, Oscuro... purtroppo no: i primi dodici figli di Ramesse II sono morti o erano troppo malaticci, tanto che il Faraone nominò suo erede Meremptha (quello dell'Esodo, per intenderci) che era il tredicesimo... degli altri 130 o 14o figli maschi non sappiamo molto... altrettanto furono le figlie femmine, ma anche di loro non si sa troppo... è stata trovata una immensa tomba dei figli di Ramesse II (non ancora del tutto portata alla luce) e sono stati rinvenuti già 150 posti... prolifico eh?... Ramesse è morto a 97 anni dopo 62 di regno.. ciao, ciao

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: