ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 18 gennaio 2013
ultima lettura sabato 10 agosto 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Sarebbe stato meglio nascere tra membra e veli bianchi.

di SassyRioter. Letto 482 volte. Dallo scaffale Sogni

Così nessuno avrebbe avuto nulla in contrario alla mia esistenza in questo cosmo. Nessuno avrebbe detto nulla sul colore della mia pelle, su quanto fosse liscia e peschea o della sua acerba ruvidità.

Sarebbe stato meglio nascere tra membra e veli bianchi.

Così nessuno avrebbe avuto nulla in contrario alla mia esistenza in questo cosmo. Nessuno avrebbe detto nulla sul colore della mia pelle, su quanto fosse liscia e peschea o della sua acerba ruvidità. Nessuno avrebbe notato il forte contrasto dei miei occhi col riflesso solare, nessuno avrebbe notato la morbidezza dei miei capelli o del modo in cui si impigliano fra le ronde degli alberi, quando mi va di fuggire in mezzo alle foreste. Nessuno avrebbe mai criticato in modo pesante il mio canto, la mia voce. Il modo che un qualche onnipotente mi ha donato per comunicare con l'esterno. Nessuno avrebbe criticato la mia forma, seppur tonda come una goccia d'acqua o secca come un ramo, nessuno mi avrebbe mai espulsa dal mondo solo perchè occupo uno spazio un pò più largo rispetto agli altri. Nessuno avrebbe detto nulla del mio carattere rude, o dolce che fosse. E sarei nata tra il bianco, il colore del neutro, come la farfalla nel bozzolo che ancora non sa di essere divenuta farfalla. Nel più grande bivio della storia, dove io avrei scelto la mia forma e nessuno l'avrebbe mai danneggiata.

S (c)



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: