ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 22 dicembre 2012
ultima lettura sabato 10 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Sono morta in un caldo pomeriggio di giugno.

di Nits. Letto 711 volte. Dallo scaffale Generico

Sono nata il 27 gennaio 2011,senza saperlo. Ma poi,chi si rende conto di nascere mi chiedo?Sono nata il 27 gennaio 2011. Ho vissuto intensamente e piena d'amore per cinque mesi e nove giorni. Sono rimasta in coma per quasi un giorno,a partire dalla ser...

Sono nata il 27 gennaio 2011,senza saperlo. Ma poi,chi si rende conto di nascere mi chiedo?
Sono nata il 27 gennaio 2011. Ho vissuto intensamente e piena d'amore per cinque mesi e nove giorni. Sono rimasta in coma per quasi un giorno,a partire dalla sera del ventidue giugno 2011 e dopo essermi ripresa ho avuto una vita piena di ansia,piena di paura ma pur sempre colma d'amore. Avevo sempre il sorriso sulle labbra e solo al pensiero dei suoi occhi sprizzavo felicità da tutti i pori. Non c'era nulla che poteva farmi del male: io avevo lui,che altro importava?
Sono morta il 12 luglio 2011. Sono morta con il cuore spezzato e l'anima in fiamme.
Ero morta su un letto di spine da cui non volevo spostarmi. Il tempo scorreva,il sole sorgeva e tramontava la gente viveva e io non c'ero piu. Non ero piu li con loro,ero in un n altro luogo,in n altro istante,molto piu lontano dal luogo in cui avevo cominciato a vivere. Ero bloccata in un unico momento che mi aveva imprigionato e pervaso fino a prendere il controllo di me,fino ad impossessarmi ed uccidermi.
Non so come feci,o da dove mi saltasse l'idea,ricordo solo che il giorno prima del 21 luglio mi incontrai con la mia attuale migliore amica. So solo che il giorno dopo,con i capelli rasati dalle parti e molto corti,diversi da quelli di cui si era innamorati lui,lunghissimi e ricci,cominciai a sopravvivere. Ebbi la netta sensazione di essere invasa da qualcosa di diverso del dolore,che non era li per ucciderlo o sovrastarlo,era semplicemente li per farmi sapere che non ero morta,che potevo vivere,che potevo sconfiggere quel bisogno,che potevo disintossicarmi da quella droga che eri tu,da quella droga che era il mio amore.
Ea come un flusso di vento,come un fiume in piena,sempre piu gonfio che scorreva testardo dentro di me.

Imparai a sopravvivere,a vivere da me,scrivendo piccole frasi e parole che mi uscivano dalle mani.

Iniziammo ad amarci molto piu tardi,seppur in altre vite eravamo morti insieme ed era stato un colpo di fulmine dettato dal destino quando ancora l'eternità era ai suoi inizi.
Il 4 settembre conobbi qualcuno,che per i quattro mesi successivi mi avrebbe sorretto quando sarei ricadota nella mia droga,fino ad assuefarmi di lui.
La mia vita,cominciata quel giorno di inizio settembre e di fine estate,era un inferno paradisiaco: sapevo che ovunque fosse stato lui avrei sofferto,ma il fatto che ci fosse era la mia unica ragione per sorridere. Era la mia musa. Cominciai a scrivere grazie a lui e lo faccio tutt'ora.
Sono morta una seconda volta e definitivamente un giorno di giugno. Ci siamo amati ancora e ancora ci amiamo. E allora? sono morta? Sono viva?
Mi chiedo se l'eternità mi darà mai una risposta e che se quando lo farà, anche se sarò morta,vivro sempre in lui come ho fatto nelle nostre vite precedenti e in quelle a venire.


Commenti

pubblicato il 22/12/2012 18.11.17
OscuroDominio, ha scritto: O.O ... cazzo ti fumi?
pubblicato il 22/12/2012 18.11.19
OscuroDominio, ha scritto: O.O ... cazzo ti fumi?
pubblicato il 22/12/2012 18.13.16
OscuroDominio, ha scritto: ... no comunque a parte tutto sei molto profonda, caotica ma profonda, hai un forte bisogno d'amore (credimi ce l'ho anche io) e allo stesso tempo ne hai paura (io ho paura di non trovarlo mai più) ... ti fumi roba strana ma sei davvero brava. Concentrati un po' più sulla correzione del testo e vedrai che ne esce fuori un piccolo capolavoro di letteratura! Grande Nits!
pubblicato il 22/12/2012 18.13.18
OscuroDominio, ha scritto: ... no comunque a parte tutto sei molto profonda, caotica ma profonda, hai un forte bisogno d'amore (credimi ce l'ho anche io) e allo stesso tempo ne hai paura (io ho paura di non trovarlo mai più) ... ti fumi roba strana ma sei davvero brava. Concentrati un po' più sulla correzione del testo e vedrai che ne esce fuori un piccolo capolavoro di letteratura! Grande Nits!
pubblicato il 22/12/2012 18.18.06
Nits, ha scritto: Camel blu xD grazie mille comunque!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: