ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 22 novembre 2012
ultima lettura martedì 21 maggio 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

BRAINSTORMING

di GhiandoleSurrenali. Letto 567 volte. Dallo scaffale Sogni

Posacenere stracolmo di mozziconi. Mancano dieci minuti alle cinque del mattino. Notte insonne. Notte cattiva. Dopo il sesso lui si è addormentato. Io no: la mia anima non trova riposo. Nella veglia sogna un'oasi felice dove inebriarsi di bellez...

Posacenere stracolmo di mozziconi.

Mancano dieci minuti alle cinque del mattino.

Notte insonne. Notte cattiva.

Dopo il sesso lui si è addormentato.

Io no: la mia anima non trova riposo. Nella veglia sogna un'oasi felice dove inebriarsi di bellezza e di pace.

Mi fermo ad ascoltare il mio cuore che, nonostante tutto, batte in maniera regolare.

La vita non mi ha insegnato nulla.

Diabolica e morbosa, persevero nell'autodistruzione e non faccio altro che parlarmi addosso.

Cerco di vomitare me stessa alle cinque del mattino. Cerco di vomitare un'angoscia che divora.

Fino a qualche anno fa funzionava così: divoravo per non essere divorata a mia volta dall'angoscia.

Subito dopo, con il grugno cattivo rivolto verso la tazza del water, tentavo di liberarmi da quell'angoscia fagocitata tanto avidamente.

Seduta, le gambe mi tremano.

Porto in continuazione la mano destra alla bocca come per soffocare sul nascere un URLO.

Ecco. Se iniziassi a urlare non riuscirei a fermare la mia voce.

Sarebbe liberatorio. Ma l'urlo muore nel mio petto asfissiandomi.

I farmaci prescritti e l'automedicazione non servono che da tacconi.

Demone nero, abbandona il mio cervello.

Angeli bianchi, tornate per qualche istante su questa terra di uomini folli e fatemi nascere a nuova vita.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: