ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 20 novembre 2012
ultima lettura domenica 17 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Elite - capitolo 12

di WolfMoon. Letto 531 volte. Dallo scaffale Fantasia

"Dopo la dimostrazione pratica dei loro poteri tornai di corsa in camera di Narsil, preoccupata per lei, al ricordo di averla ferita e spaventata. Solo perché Anima e Solarys mi avevano perdonata non significava che anche lei lo facesse. Ar.....

"Dopo la dimostrazione pratica dei loro poteri tornai di corsa in camera di Narsil, preoccupata per lei, al ricordo di averla ferita e spaventata. Solo perché Anima e Solarys mi avevano perdonata non significava che anche lei lo facesse. Arrivata alla sua porta bussai e la sua voce dolce mi disse -Avanti-
Con esitazione entrai guadando il pavimento per paura di quello che potevo vedere nei suoi occhi. Non feci in tempo a fare un passo che Narsil mi si getto tra le braccia.
-Ti hanno trovata, per fortuna, mi hai fatta preoccupare- mi disse preoccupata.
Io la fissai, in cerca delle ferite che gli avevo provocato la notte precedente, ma nel suo viso, oltre alla preoccupazione per me, non c'era nulla.
-Ma, ma non sei spaventata, o arrabbiata, con me?- gli chiesi.
-Spaventata? Si lo ero perché ti sei buttata dalla finestra e sei sparita. Arrabbiata? Perché dovrei esserlo?- mi rispose curiosa.
-Bhe, ma io ti ho ferita, potevo farti del male, e non me lo sarei mai perdonata- dissi quasi in lacrime.
-Guarda che non è colpa tua, sappiamo tutti che non riesci a controllare il tuo potere per via del fatto che hai perso la memoria e il pezzo d'armatura che lo controlla- mi disse per tranquillizzarmi.
-Come fai a saperlo?- chiesi.
-Vieni, siediti con me ma prometti di ascoltare tutto fino alla fine e di non arrabbiarti-disse portandomi vicina al letto dove avevamo dormito.
Ci sedemmo e lei mi guardò un po' preoccupata, ma io le sorrisi e lei si rilassò cominciando a raccontarmi.
-Vedi, quando Re Irraziel, ha spiegato a Re Aristide la tua storia, Sir William ci radunò per avvertirci dell'eventualità che succedesse tutto questo e che se non ce la sentivamo ti avrebbero lasciato andare con Re Irraziel sin da subito.- disse guardandomi negli occhi -Però noi ti accettammo subito perché molti di noi sanno cosa hai provato tu e la solitudine che deriva da chi non comprende le tue doti. Io stessa ho un potere, che non è paragonabile al tuo o a quello degli altri, dato che non è offensivo- continuò.
-Che potere hai?- chiesi incuriosita.
-Ma come non sei arrabbiata tu adesso?- chiese stupita.
-Perché dovrei esserlo? Infondo voi mi avete accolta nonostante tutto- dissi felice.
-Son felice di questo, ormai sei la mia migliore amica, comunque ho un potere curativo, infatti se noti non ho più un graffio- disse.
-Ma è bellissimo, e tu che dici che non è paragonabile ai nostri. Ma che dici? È secondo me un potere strepitoso.-
-Hahahahaah, se lo dici tu. Domani ti farò conoscere, anche se lo conosci già, un'altra persona che ha un potere speciale ma non sarà facile spiegartelo perché lui, e il suo potere, è misterioso- disse abbracciandomi."


Commenti

pubblicato il 20/11/2012 22.27.32
fiordiloto, ha scritto: Bello, sorellina mia! Migliora di capitolo in capitolo!
pubblicato il 20/11/2012 22.51.35
WolfMoon, ha scritto: assie sorellina merito tuo che mi hai trasmesso la passione

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: