ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 14 novembre 2012
ultima lettura martedì 12 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Elite

di WolfMoon. Letto 437 volte. Dallo scaffale Fantasia

"Mi svegliai presto per preparare caffè e frittelle per tutti... Dopo poco, un dolce profumo si diffuse dalla cucina ai corridoi e uno dop...

"Mi svegliai presto per preparare caffè e frittelle per tutti... Dopo poco, un dolce profumo si diffuse dalla cucina ai corridoi e uno dopo l'altro gli accademici si svegliarono e vennero a salutarmi... Narsil venne ad aiutarmi in cucina e a spremere le arance per un delizioso succo. Finito di preparare ci sedemmo con gli altri a mangiare e a chiacchierare di cosa si sarebbe fatto più tardi ad allenamento. I maschi che si vantano come al solito della loro bravura e noi che ridevamo per prenderli in giro. Finito di mangiare sparecchiammo e azionammo la lavastoviglie, e io tornai a preparare altre frittelle, caffè e succo di arancia da portare in OM.
L'OM era ancora mezza deserta, ma appena entrai mi venne incontro una ragazza bellissima che mi aiutò a portare la roba in cucina, prese una pentola di rame e un mestolo e cominciò a sbatterlo sulla padella producendo rumori forti e assordanti SDENG SDENG SDENG -Sveglia pigroni c'è una dolce accademica che vi ha portato la colazione op op alzatevi o non troverete niente da mangiare- urlò e continuo a far rumore SDENG SDENG SDENG. Finito il casino poso tutto e si sedette a tavola indicando la sedia accanto -Siediti con noi- disse sorridendomi. Mi sedetti e intanto che gli uomini si radunavano si presentò -Mi chiamo Xantias e tu?- mi chiese.
-Io... Io non lo so"-risposi imbarazzata.
-Non lo sai?- domando curiosa.
-Io sono stata trovata pochi giorni fa dal Solarys, e quando mi sono svegliata non avevo nessun ricordo- risposi abbassando gli occhi.
Mi sorrise comprensiva e disse - Tranquilla, qui ti troverai bene e, se qualcuno di sti maschiacci- indicando gli uomini che arrivavano in cucina -ti infastidisce vienimelo a dire che li prendo a calci.
Sorrisi al suo commento e mi rassicurai sempre di più sul fatto di stare qui. Intanto gli uomini erano arrivati e tutti mi guardavano incuriositi tranne Re Aristide e Re Irraziel che nel frattempo era stato invitato a restare qui. Mangiarono con gusto e si complimentarono con me e io ne fui felice, ma giustamente venne il momento in cui chiesero chi sono ed io divenni imbarazzantissima. In mio aiuto intervenne Re Aristide che spiegò la situazione ai suoi uomini che mi accolsero con felicità e sperando che io decidessi di rimanere.
Dopo la colazione, Re Aristide invitò me e Re Irraziel ad andare nel suo ufficio per parlare e quindi lo seguimmo. -Bene Yuuki, io e Irraziel abbiamo parlato a lungo della tua situazione e abbiamo deciso, se ovviamene lo vorrai, che per un po' starai qui e nel frattempo Irraziel ti farà ricordare i tempi passati. Ti va bene?- mi chiese
-Si va bene- risposi un po't itubante"


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: