ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 13 novembre 2012
ultima lettura mercoledì 12 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Elite

di WolfMoon. Letto 494 volte. Dallo scaffale Fantasia

" Ero in camera a piangere, quando qualcuno bussò alla porta della camera che mi avevano assegnato e una vocina dolce disse -Ciao, sono Na...

" Ero in camera a piangere, quando qualcuno bussò alla porta della camera che mi avevano assegnato e una vocina dolce disse -Ciao, sono Narsil, posso entrare?- ma io risposi -Non voglio vedere nessuno, voglio stare da sola-la vocina si fece più dolce e continuò -So cos'è successo, e comprendo che tu voglia stare da sola, ma hai bisogno di un amica e di qualche momento di spensieratezza per poter riflettere a mente lucida-
Ci riflettei su e decisi di rispondere -Ok, entra-
Una ragazza dal viso dolce come la sua voce entrò in camera e mi sorrise, si sedette vicino a me e mi asciugò le lacrime. -Su, smettila di piangere, è un brutto momento per te, posso solo immaginare come ti puoi sentire in mezzo a degli sconosciuti e senza memoria, ma se ti fiderai qui ti troverai bene- mi disse sorridendo - Seguimi- mi prese per mano e mi portò nel grande prato fuori al castello, dove la volta prima avevo visto dei cavalieri allenarsi, ma ci dirigemmo da un'altra parte, verso un gruppo di cavalieri seduti sotto un salice. Arrivati in mezzo a loro Narsil mi presentò. -Lei è la nuova arrivata, è senza memoria , senza nome ed è spavetata, per cui cerchiamo di farla sentire a casa- Uno ad uno i cavalieri si avvicinarono sorridenti e si presentarono.
-Piacere mi chiamo anima, vedrai che qui ti troverai bene- disse un giovane con un aura lugubre ma che sembrava simpatico.
-Piacere mi chiamo Himera, sono il migliore amico di anima- disse uno vicino a anima.
-Piacere mi chiamo Ansy- disse una ragazza.
-Piacere mi chiamo Firo- disse un ragazzo molto carino ma che aveva un aria da corteggiatore come Luck.
-Io mi chiamo Metal, signorina e se hai bisogno per qualsiasi cosa sono a tua disposizione. Disse un altro ragazzo.
Infine si avvicino un ragazzo che mi fece rilassare visibilmente e si presentò - io mi chiamo Doc, piacere, su ora abbandona i tristi pensieri e divertiti con noi-
In mezzo a loro trascorsi la giornata a conoscerli, anche se alcuni erano un po' diffidenti, come lo ero anche io, mi trovai bene e mi rilassai. Feci soprattutto amicizia con Narsil, anima e doc, che poi mi riaccompagnarono in stanza augurandosi che il giorno dopo mi avrebbero vista agli allenamenti...


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: