ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 2 novembre 2012
ultima lettura domenica 10 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

ALESSIO E' UN SUPEREROE

di LucaB1980. Letto 672 volte. Dallo scaffale Sogni

I sogni ci permettono di migliorare la nostra vita, di identificare i nostri obiettivi e di comprendere meglio noi stessi. Ma per alcuni, i sogni sono l'unica alternativa.

Alessio è un sognatore, la vita per lui è un susseguirsi di avventure strepitose: a volte la sua cameretta si trasforma in una metropoli americana, una di quelle con tutti quei grattacieli così alti e così uguali. D’improvviso la città viene scossa da alcuni tremiti, le strade si spaccano, le case crollano e la gente urla.

Dal fondo di quella città che fino a pochi istanti prima fremeva nel solito tran tran quotidiano, compare un mostro gigantesco, fatto di fango e di sabbia, che urla, muovendo e scuotendo gli arti verso le costruzioni. Solo una persona può salvare la città dalla distruzione: Super Alessio, cugino di Spiderman, nipote di Superman. Lui con la sua tuta e il suo mantello, così alto e così possente, prende il gigante di fango per la testa, colpisce con un calcio e poi in volo piroetta in alto, fino ad assestare una gomitata che stendono il mostro.

Super Alessio è l’eroe della città.

Però c’è anche tempo per parlare di Alessio Stewart, un famoso e ammirato attore che nonostante la giovane età è riuscito a conquistare ben 12 premi Oscar attirando tutte le attenzioni dell’universo cinematografico.

Si dice che nel suo prossimo film, Alessio sarà regista, attore protagonista e che decine di attrici stiano lottando attraverso casting interminabili per conquistare un posto al suo fianco. Lui è ammirato, è atletico e poi è così bello che tutte le modelle vorrebbero passare una serata con lui.

Alessio la scorsa notte ha trascorso momenti indimenticabili con Olga Vulkhovcka, modella bielorussa, ricercatissima da tutti i brand di moda. Una cena a lume di candela, una bevuta nel locale più trandy, in un privé naturalmente e poi la notte è finita tra le lenzuola della suite presidenziale del Grand Hotel cittadino…

Domani forse Alessio sarà un poliziotto incorruttibile che riuscirà finalmente a mettere fine alla mafia nel nostro Paese, anzi a tutte le mafie del mondo. Lui, riuscirà a fermare anche dei terroristi, assodati da una cellula islamica, che erano intenti a far esplodere il Duomo di Milano e anche la Basilica di Sa Pietro a Roma. Sarà un inseguimento interminabile, ma il poliziotto ce la farà.

Prima di dormire Alessio è riuscito a vincere la medaglia d’oro alle ultime Olimpiadi. Era finalista nei 100 metri e la tensione era davvero tanta. Bolt certamente non voleva farsi battere da quel ragazzino bianco, ma alla fine è stato costretto ad arrendersi, tanto che è stato proprio il giamaicano a consegnare ad Alessio la medaglia.

Si sta per addormentare Alessio e il suo sogno più bello inizia a prendere forma: vorrebbe essere un ragazzino normale, vorrebbe essere a casa sua, con i suoi genitori, nella sua casa. Vorrebbe giocare, andare a scuola, piangere per un gioco e ridere per una coccola. La sua preoccupazione dovrebbe essere “domani potrò mangiare ancora un dolce”? e non “domani potrò vivere ancora”?

Alessio però è un ragazzino forte, si sistema il cuscino, tocca quella testa calva che un tempo ospitava capelli troppo deboli per una chemio troppo forte. Osserva la finestra della sua stanza di ospedale, da fuori la luna risplende e Alessio sorride, perché il sorriso almeno nessuno può portarglielo via. Domani forse ci sarà, oppure no, ma adesso c’è e questo basta.

Alessio si addormenta, ma viene svegliato da un tremito proveniente dal profondo della terra. La città trema, la gente urla. Il mostro di fango e sabbia è tornato, ma noi non abbiamo paura: sappiamo che qualcuno arriverà a salvarci.



Commenti

pubblicato il 02/11/2012 15.04.32
cornelia87, ha scritto: Il sogno è la realtà che non osiamo o non sappiamo vivere, il rifugio dorato che ci accoglie quando non ne possiamo più. Chi può resistere al suo richiamo? Toccante...
pubblicato il 02/11/2012 16.52.56
cri52, ha scritto: Alessio è un supereroe perché sta combattendo la battaglia più dura contro quel MOSTRO che è la chemio, la cura "bifronte" che da una parte ammazza i nemici ma anche gli amici... i sogni aiutano molto e Alessio ce la farà. Storia identica a tantissime altre in questi nostri giorni, purtroppo. Scritta benissimo.
pubblicato il 02/11/2012 17.41.08
LucaB1980, ha scritto: Grazie mille per i complimenti, l'ho buttata giù di getto. Un abbraccio a tutti gli Alessio del mondo..

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: