ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 10 ottobre 2012
ultima lettura giovedì 9 maggio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Deliri di misantropi confusi e iconoclasti

di Roberto. Letto 844 volte. Dallo scaffale Generico

Solo materiale per i miei scritti. Io vi odio. Io son diverso Io sono egocentrico sono perverso sono asimmetrico. Non metto il carro davanti o dietro i buoi. Io, non son poi meglio di Voi. Non sono come tu mi vuoi. Sono solo un uomo in rima. ....

Solo materiale per i miei scritti.

Io vi odio.

Io son diverso

Io sono egocentrico

sono perverso

sono asimmetrico.


Non metto il carro davanti o dietro i buoi.

Io, non son poi meglio di Voi.

Non sono come tu mi vuoi.

Sono solo un uomo in rima.


Davvero, vi odio:

Politici, Potenti, ingannatori e corruttori.

Banchieri, Industriali, millantatori.

Multinazionali

Stato, Chiesa, Fede, Fato.


Finti anarchici, veri anarchici, falsi, ipocriti e arrivisti.

Qualunquisti, fascisti e comunisti.

Cattofascisti, cattocomunisti, non dire gatto se non ti senti un matto.

Vegani, veline, venditori di fumo.

Pallosi mielosi, gelosi morbosi.

Millecuori, Peace & Love

Allegroni ed invadenti

risus abundat in orae stultorum!


Saputelli, arroganti, freschi augelli e lestofanti.

Credenti, scettici, perdenti e vincenti.

Votanti, esegeti, critici e crudeli.

Presentatori e conduttori.

Rapprentanti, faccendieri e malfattori.

Disturbatori di quiete

gente troppo arrabbiata, gente poco arrabbiata

troppo pacata, troppo ammaccata.


Cinici, chimici, cimici e ginnici.

Lei non sa chi sono io, tutte le strade portano a Dio.

Finto è il Dio però non uccidete il vitello, è grasso ma è sacro.

L'agnello a Pasqua no

gli altri giorni sì.

Al solo sentir menzionar, Bibbia e Corano

resto immobile come un varano.

Non sento niente, solo un fastidioso brusio.

Non so nulla, non sono niente.

Il formaggio sulla pasta al sugo, diventa subito chewingum

o cingomma

come un tempo si diceva fra di noi...

"noi" chi?

Noi di città di meridione mare

bambini giocosi

ragazzini speranzosi.


Secolari ritardi di recidivi ritardatari

allergici alla singola puntualità.

La pessima illuminazione nelle pinacoteche.

La sveglia che interrompe un onirico idillio.

Il pressapochismo e il Positivismo.

Confezioni di profumi, ovunque!

Non fare la vittima. Hai ragione, ma chi non lo è?

In parlamento, ascoltando 'sta domanda, riderebbero di te.

Quelli che mettono i puntini sulle "i" Quelli che pregano ogni dì Schiavi della Dea Grammatica con i loro punti finali sempre, ovunque, comunque.

Mi sto osservando

No, stai degenerando.

Sto degenerando.

Perchè non ti osservi, oh uomo poco blando..

Complici, omertosi, oleosi ingranaggi del Sistema.

Forbici che non tagliano, arrotondata la loro punta

ed io che vorrei solo scrivere un breve tema.

Sembri una bambola che ride.

Ho paura delle bambole.

Hey bambola, perchè non ci facciamo due salti io e te.

Se vuoi ti faccio saltare i denti o le palle in gola.

(Femminilità.)

Maschi maleducati, maschi come massi, assai dopati.

Cafoni che non ringraziano che non dicon Buonasera

Buongiorno!”

Buongiorno 'na sega.

Ti stai sempre lamentando.

Mettetevi tutti il cervello al bando.




Commenti

pubblicato il 10/10/2012 8.26.39
cri52, ha scritto: Tremenda ma molto esaustiva di tutto ciò che ognuno di noi spesso vorrebbe urlare al mondo.
pubblicato il 10/10/2012 17.07.40
Roberto, ha scritto: Ti ringrazio del tuo commento e di avere usato il termine "tremenda", che approvo pienamente. Sono un po' meno concorde sul fatto che OGNUNO di noi spesso vorrebbe urlarlo. Credo che ancora tanti, siano schiavi delle Ideologie e della Religione(giusto per citare i due elementi più importanti, nei quali mi ritrovo maggiormente). Tengo poi a precisare che le parole del testo mi riguardano in buona parte certamente ma non nella loro totalità, esprimendo quindi, il sentore di altri individui non necessariamente così affini al mio modo di essere o di pensare. Leggerò al più presto alcuni dei tuoi scritti.
pubblicato il 10/10/2012 21.43.15
Eleutherion, ha scritto: Il tuo furore annihilante mi ha ricordato Céline! Molto bello il verso "noi di città di meridione mare", così come anche "il pressapochismo e il Positivismo"!
pubblicato il 10/10/2012 22.03.25
Roberto, ha scritto: Grazie di cuore, Eleutherion! Devo ricordarmi di approfondire le letture di Céline.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: