ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 26 settembre 2012
ultima lettura martedì 9 luglio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

DEMON & WITCH (STAGIONE 01, EPISODIO 03)-IL MARCHIO DELLA VENDETTA

di telefilms93. Letto 723 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE ...

I due ragazzi percorrono l’autostrada nel cuore della notte e Jane, chiaramente esausta, dice: “quanto sarà ancora lontana la città?”e Samuel risponde: “ad occhio e croce mancheranno nove kilometri!”e Jade, sbuffando, dice: “accidenti che situazione!”, poi si volta dall’altro lato e Samuel nota una lascrima scendere dal suo viso e dice: “va tutto bene?”e Jade risponde: “a quest’ora la Nonna mi preparava una cioccolata calda prima di andare a letto. Non pensavo che tutto questo mi sarebbe mancato! Lentamente inizio ad apprezzare ciò che prima detestavo…buffo vero?”e Samuel risponde: “nessuno si rende conto di ciò che possiede e se ne accorge solo quando è troppo tardi. Fortunatamente io non ho avuto nulla da perdere!”e Jane, voltandosi a guardarlo, dice: “perché dici questo? Nessuno ti ha amato come avrebbe dovuto fare?”e Samuel, con tono serio, risponde: “sono un demone…cosa ti aspettavi? Che avessi una famiglia felice , che ad ogni mio compleanno mi facesse esprimere un desiderio quando spegnevo le candeline della torta? Bhè ti sbagli!”e Jade, inconsapevole di ciò che lui abbia passato, risponde: “ non volevo impicciami della tua vita, mi dispiace. Sicuramente non ho idea di cosa hai passato, ma la strada è lunga e parlare è l’unica cosa che mi resta…eccetto questo silenzio!”. Nel silenzio, però, da lontano si sente il rumore di un camion e Jade si volta a guardarlo dicendo: “questo sì che è fortuna. Chiedendo un passaggio arriveremo in città in un batter d’occhio!”e Samule, perplesso, dice: “come giustificheremo la nostra presenza nel bel mezzo della strada e nel cuore della notte per di più? Solo un folle ci darebbe un passaggio!”e Jade risponde: “continua pure con le tue paranoie, perché io non camminerò per nove kilometri a piedi!”. Jade si mette al centro della strada, mentre Samuel la osserva dicendo: “spero che ti veda. Ho sentito che i camionisti hanno una pessima vista!”e Jade, istericamente, dice: “invece di fare del sarcasmo perché non vieni qui ad agitare le braccia con me?” e Samuel, continuando a prenderla in giro, risponde: “sai com’è…stasera non ho voglia di essere spiaccicato sull’asfalto!”. Jade ignora Samuel e continua ad agitare le braccia, sperando che il camionista la veda in lontananza, ma, quando inizia ad avvicinarsi, Jade inizia a parlare tra sé e sé, dicendo: “avanti fermati, dai fermati…non mi investire ti prego, non mi investire ti prego!”, poi Jade chiude gli occhi, mentre Samuel, iniziando a preoccuparsi seriamente, grida: “avanti Jade vieni via. Sta per venirti addosso, Jade!”e il camion, a pochi centimetri da lei, si blocca e Jade, aprendo gli occhi, dice sbigottita: “ma che diavolo…?”e Samuel si avvicina dicendo: “pazzesco! Credo che tu abbia appena bloccato il tempo!”e Jade, chiaramente scossa, dice: “io cosa? Non sono stata io…credo!”e Samuel, aprendo la portiera del camion, dice: “sì certo ne sono convinto. Aiutami a far uscire questo tizio da qui più tosto!”e Jade, sconvolta, dice: “aspetta un attimo…non vorrai lasciarlo qui e rubare il camion spero?”e Samuel, innervosito, risponde: “lo voglio solo sistemare nel retro, così potremo usare il camion. Quando arriveremo in città lo rimetteremo dov’era…ovviamente se riuscirai a tenerlo bloccato fino a quel momento!”e Jade, aiutandolo a portare il camionista nel retro, dice: “guarda che non ho idea di come funzioni questa cosa di bloccare le cose e bla, bla, bla. Se si sbloccherà non sarà colpa mia!”. I ragazzi arrivano all’ingresso della città di Vancouver, nel Canada, e Samuel, alla guida, sveglia Jade che dice: “oh mio Dio, mi sono addormentata!”e Samuel dice: “buon per te. Se non toccherò un letto nei prossimi 10 minuti credo che potrei anche uccidere!”e Jade dice: “e sarebbe una novità per un demone come te?”e Samuel, guardandola senza risponde, ferma il camion dicendo: “rimettiamo il tizio al suo posto e troviamo un posto dove passare la notte!”. I due ragazzi, dopo aver lasciato il camion, sono in cerca di un luogo per dormire, mentre Jade osserva le luci interrotte di un motel, dicendo: “guarda le luci di quel motel, non fanno che andare e venire. Ti dirò che è proprio per queste cose che ho sempre considerato i motel come posti squallidi!”e Samuel, guardando quelle luci con interesse, dice: “ non so come spiegartelo, ma credo che quelle luci ci stiano dando una specie di messaggio. Mi sembra che ci stiano parlando attraverso un codice…Morse!”e Jade, allibita, dice alzando gradualmente la voce: “ fantastico…prima guidi un camion preso ad un tizio che io, forse, ho bloccato e adesso pensi che le luci di un motel ti stiano parlando? Aspetta dimenticavo…chi diavolo è questo Morse?”e Samuel, sconvolto, rispondo: “oh mio Dio, eppure ci vai a scuola! Comunque per la cronaca è un metodo utilizzato per inviare messaggi in codice e quello luci ci hanno appena detto: stanza 14”e Jade, scettica, dice: “va bene, andiamo a vedere questa stanza 14, caro uomo che sussurava alle luci di un motel!”. I due si avvicinano alla al motel e poi alla stanza con il numero 14, poi Samuel alza lo zerbino trovando le chiavi, mentre Jade dice: “la solita fortuna del principiante. Ormai è risaputo lasciare le chiavi sotto allo zerbino, perciò saranno di qualcuno e noi le stiamo rubando!”e Samuel, senza ascoltarla, apre la porta ed entra facendo un sorrisino di vittoria, mentre dice: “allora vediamo…c’è del cibo caldo, dei vestiti della nostra misura e un biglietto con scritto: per Samuel e Jade. Dimmi Jade…sono ancora l’uomo che sussurrava alle luci del motel?”e Jade, con aria sconfitta, risponde: “d’accordo, d’accordo…smettila di fare l’eroe della situazione. Comunque per quanto riguarda tutto questo, credi siano stati Xao e Zeta?”e Samuel, avvicinandosi al tavolo, dice: “non lo so, però qui ci sono delle identità false con le nostre foto. Tu sei una studentessa di nome Kate Fuller, mentre io sono un professore di matematica di nome Harry Craig ed entrambi frequentiamo la Harbor school!”e Jade dice: “credi che il disordine di cui parlavano Xao e Zeta sia in quella scuola?”e Samuel risponde: “non ci resta che scoprirlo domattina…Kate Fuller!”. Jane e Samuel arrivano alla Harbor School e lei dice: “forse è meglio dividerci o gli studenti penseranno che me la faccio con un professore. Preferisco non rovinare la mia reputazione alla prima occhiata!”e Samuel dice: “il liceo è il tuo cavallo di battaglia, perciò sono sicuro che saprai muoverti tra gli studenti!”e Jade dice: “quando avremo le informazioni che ci servono, ci incontreremo alla mensa. A dopo professore!”. Jade decide di andare in bagno a truccarsi prima di andare in classe e incontra un’altra studentessa di nome Stasy Griffith, che davanti allo specchio la guarda dicendo: “sei nuova di qui! Non ti ho mai vista. Mi chiamo Stasy e tu?”e Jade risponde: “sono Ja…ehm…volevo dire Kate. Kate Fuller!”e Stasy dice: “mi piace come ti metti il trucco e azzarderei anche che sei una bella ragazza... ovviamente non come me. Se ti stai preparando per le selezioni delle cheerleader di questo pomeriggio è meglio che lasci perdere!”e Jade, incuriosita, chiede: “cosa ti fa credere che voglio sostenere il provino? E anche se fosse, perché non dovrei farlo?”e Stacy, bisbigliandole nell’orecchio, dice: “perché verrai colpita dalla maledizione delle cheerleader!”e Jade, sempre più curiosa, chiede: “che cos’è questa storia?”e Stacy risponde: “adesso non ho tempo per raccontarti tutta la storia, ma possiamo vederci dopo le lezioni nel cortile della scuola. A dopo amica!”, intanto Samuel si dirige in sala professori e si scontra con la professoressa Nicole, che facendo cadadere la sua valigetta, dice: “oh mio Dio, mi dispiace tanto. Sono proprio sbadata chiedo scusa…professor?”e Samuel, stringendole la mano, risponde: “ehm…professor Craig, Harry Craig. Sono il nuovo insegnante di matematica e lei?”e Nicole risponde: “mi chiamo Nicole Cipriano, insegno ginnastica e sono l’allenatrice delle cheerleader in questa scuola diciamo…da sempre!”e Samuel, ridendo, dice: “fantastico, ho fatto già una conoscenza al mio primo giorno. Credo di aver superato me stesso!”e Nicole, chiaramente attratta da lui, dice: “ascolti…le va di pranzare insieme più tardi, oppure prendere un caffè tra colleghi?”e Samuel, losingato, risponde: “con molto piacere, così mi parlerà un po’ di questa…scuola!”. Jade è in cerca del suo armadietto e si scontra con una ragazza e le dice: “oh mio Dio, scusami tanto. Non ti avevo proprio vista!”e la ragazza risponde: “sai che novità!”e Jade, sinceramente dispiaciuta, dice: “guarda che dico sul serio, non volevo venirti addosso di proposito”, poi la ragazza si allontana e Stasy si avvicina a Jade dicendo: “non ci fare caso, quella è tutta strana!”e Jade dice: “come si chiama?”e Stasy risponde: “quella sfigata si chiama Paige Rolen. Nessuno la considera in questa scuola, eppure si sente di essere chissà chi!”e Jade dice: “ascolta, ho appena preso un sandwitch…ti va di venire a raccontarmi quella storia, mentre lo mangio?”. Le due ragazza si siedono nel cortile e Stasy dice: “come ti stavo dicendo stamattina in questa scuola c’è una maledizione. Ogni anno viene uccisa una delle cheerleader e questo coincide sempre con il giorno dei provini per entrare nella squadra!”e Jade, incuriosita, dice: “che storia. Nessuno sa chi è stato ad assassinare quelle cheerleader?”e Stasy risponde: “la polizia ha aperto molte indagini, ma non si arriva mai ad una conclusione dell’accaduto. Per questa faccenda la squadra delle cheerleader è diminuita, perché tutte le ragazze hanno paura di fare la stessa fine delle altre!”e Jade dice: “sai per caso se quella Paige ha mai provato a fare il provino? Quando mi sono scontrata con lei le sono caduti diversi disegni con delle divise da cheerleader”e Stasy, ridendo, risponde: “certo che ci ha provato, ma non era in grado di fare nulla. Finiva per andarsene piangendo, perché tutti la prendevano in giro!”e Jade, alzandosi di fretta, dice: “mi serve ancora un’informazione. Dove sono gli annuari scolastici?”e Stasy risponde: “sala professori, seconda porta a sinistra. Però aspetta…perché ti interessi a tutte queste cose?”e Jade, correndo via, risponde: “devo andare. Grazie di tutto!”. Samuel va a prendere quel caffè con Nicole e lei dice: “allora professore, da dove viene?”e Samuel risponde: “ehm…sono uno che viaggia molto. Mi considero un inguaribile nomade!”e Nicole, ridendo, risponde: “davvero spiritoso, ma sono curiosa di sapere se questo affascinante nomade è impegnato!”e Samuel, arrossendo, dice: “magari può scoprirlo se accetta un invito a cena!”e Nicole dice: “ehm…mi piacerebbe molto, ma stasera ho molto da fare e devo correggere dei test. Sarà per la prossima volta!”, intanto Jade si affaccia alla mensa per cercare Samuel e lo vede seduto con una donna, così si mette a fare dei gesti per attirare la sua attenzione e Samuel, vedendola, dice a Nicole: “adesso devo andare. Ci vediamo nei corridoi”, poi Samuel si avvicina a Jade dicendo: “lo sai che non possiamo vederci in pubblico o penseranno che combiniamo chissà che cosa!”e Jade, innervosendosi, dice: “però con quella ti mostri in pubblico, comunque non mi interessa. Sono venuta per dirti che farò i provini per le cheerleader”e Samuel dice: “Nicole…volevo dire la professoressa Cipriano, mi ha detto della maledizione delle cheerleader e non mi sembra un’ottima idea quella di fare il provino. Potresti essere tu la prossima vittima!”e Jade dice: “ricordati che il mio amuleto e i miei poteri mi proteggeranno e poi, dato che sono in poche le studentesse a fare questo provino, ci saranno più probabilità che il killer scelga me!”e Samuel, preoccupato,dice: “tu sei fuori di testa lo sai?”e Jade risponde: “Sono solo delle ragazze e non meritano di fare questa fine. Adesso accompagnami in sala professori e fammi da palo, mentre io prendo gli annuari scolastici!”. Dopo aver recuperato gli annuari con discrezione, Jade e Samuel vanno in biblioteca per scoprire qualcosa sugli omicidi delle cheerleader e Samuel dice: “cosa credi di trovare?”e Jade, ossrvando delle foto, dice: “tu sfoglia le pagine e sta zitto!”, poi Jane mette in fila gli annuari, aperti sulle pagine in cui c’è una foto della cheerleader, e dice: “non noti nulla di strano?”e Samuel, non vedendo nulla di strano, dice: “ehm…eccetto delle ragazze con la divisa. Non vedo proprio nulla!”e Jade, indicando delle persone, dice: “questa è l’allenatrice della squadra nel 2007, poi c’è n’è un’altra nel 2008 e ogni anno cambia. L’allenatrice cambia di continuo, tranne le collane che portano al collo!”e Samuel, guardando attentamente, dice: “hai ragione, ogni allenatrice che è stata con la squadra indossa la stessa collana delle altre. Cosa vuol dire?”e Jade, prendendo il libro del bene e del male, dice: “il simbolo della collana è identico a quello che ho visto in una pagina del libro. Eccolo qui!”

LE ADEMONI DELLA VENDETTA

ll simbolo della vendetta appartiene ad un’antica setta di donne-demone (ademoni della vendetta) in grado di mutare il loro aspetto. Esse si nutrono del piacere della vendetta e utilizzano coloro che provano sentimenti negativi per raggiungere il loro scopo. Le vittime vengono marchiate con il tatuaggio della vendetta e sono succubi di continui sussurri da parte di questi demoni, che li costringono ad uccidere.

Samuel, rimasto stupito dalle scoperte di Jade, dice: “complimenti, non me lo aspettavo da te!”, poi Jade, ricordandosi una cosa, dice: “forse ho capito chi sta manovrando il demone. Si tratta di una ragazza emarginata di nome Paige e io devo correre al provino delle cheerleader”, intanto Nicole si avvicina a loro dicendo: “Professor Craig, ci incotriamo per la terza volta oggi. Coincidenza?”e Jade, bisbigliando sotto voce, dice: “coincidenza un corno. Gli stai appiccicato da quando è arrivato!”e Nicole le dice: “hai detto qualcosa cara?”e Jade, facendo un falso sorriso, risponde: “non ho detto nulla, comunque adesso devo andare. Grazie professor Craig per le ripetizioni di matematica!”. Jade corre ai provini, ma non si è presentato nessuno, poi, ad un tratto, vede Stacy e le dice: “Stacy che ci fai qui? Avevi detto che non avresti sostenuto il provino da quello che ho capito!”e Stacy risponde” meno siamo e più sono le possibilità di entrare in squadra, non credi?”e Jade, cercando di mandarla via, dice: “devi andarte, qui sei in pericolo!”e, alle sue spalle, una voce dice: “uccidila!”e Jade, voltandosi, dice: “non posso crederci. Sei tu il demone della vendetta, Nicole!”e lei, ridendo, dice: “Terence mi aveva avvertita del vostro arrivo e ho calcolato tutto nei minimi dettaglia. Sapevo che ti saresti impicciata e per questo ti ho mandato Stacy, che ti ha depistata facendoti credere che una studentessa di nome Paige era l’assassina!”e Stacy interviene dicendo: “per la cronaca sono io quella che non hanno scelto per la squadra e non Paige. Non puoi immaginare quanto ho voglia di vendicarmi!”e Jade, indietreggiando, dice: “Stacy torna in te. Quel demone ti sta manovrando, questa non sei tu!”. Stacy salta addosso a Jade con un coltello, che, spaventata, grida: “Samuel! Aiutami!”e Nicole dice: “spiacente cara, in questo momento il tuo Samuel ha le mani legate!”, ma alle sue spalle compare Samuel, con tono arrogante, che dice: “Nicole non si dicono le bugie. Pensavo avessi dei test da correggere!”e Nicole, irritata, dice: “come diavolo hai fatto a liberarti?”e Samuel risponde: “avresti dovuto controllarmi le tasche, prima di andare via. Non esco mai senza il mio coltellino svizzero!”e Jade, con sopra Stasy, dice: “vuoi smetterla di vantarti del tuo coltellino svizzero e aiutarmi?”, poi Samuel lancia una sfera di energia sulla collana del demone e la elimina e di conseguenza il marchio segnato su Stasy scompare facendole perdere i sensi. Samuel solleva Jade dicendole: “credo che il nostro primo incarico sia appena finito, come ti senti?”e Jade, estasiata, dice: “wow…è stata adrenalina allo stato puro, non mi sono mai sentita così! Quella donna, ogni anno, accendeva la fiamma della vendetta in quelle povere ragazze e le spingeva ad uccidere, ma noi l’abbiamo fermata ed è stato fantastico!”, poi Samuel, guardando la tasca di Jade, dice: “credo che non sarà l’ultima volta che ti sentirai così. La bussola si è attivata ancora!” e Jane , prendendola in mano, dice: “indica verso Nord-est. Dobbiamo ripartire ancora, ma che mezzo utilizziamo per andarcene?”…

CONTINUA NEL QUARTO EPISODIO



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: