ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 18 agosto 2012
ultima lettura lunedì 29 luglio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Una Cena Veloce

di DOMENICO DE FERRARO. Letto 620 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Una Cena Veloce   Le luci del lungomare brillano nel buio  luccicano nell'aria la gente passeggia coppie                  di innamorati si abbracciano, si baciano un  lubiano pro.....

Una Cena Veloce

Le luci del lungomare brillano nel buio luccicano nell'aria la gente passeggia coppie di innamorati si abbracciano, si baciano un lubiano proveniente dal pianeta lubrick insieme alla sua amante vesuviana camuffati tra la folla provano a trascorrere una tranquilla serata insieme. Che bello qui mi sento tanto bene l'aria e così fresca l'emozione e la gioia di questa gente t'invade l'animo ti trasporta lontano dagli orrori dalla solitudine dell'universo profondo. Lasciarsi andare. Dormire sopra a dei guanciali profumati. Che bel posto che è la terra. Sei entusiasta di questi luoghi ti sento felice mi fa molto piacere ,questo scorrere, sorridere lasciarsi andare ,ridere alle mille disgrazie alla fame, alla tristezza. Vero, tutto vero mia cara . Rossi d'invidia credo che siano i miei compagni di avventura abbiamo compiuto un lungo viaggio attraverso universi sconosciuti combattendo con coraggio contro mille ,mille creature mostruose. Spesso soprafatti da eventi e misteriosi attacchi di forze sconosciute. Questa sera hanno preferito rimanere a bordo, riposarsi e godersi tutte le comodità della nave galattica. I due extraterrestri passano inosservati sembrano da vicino una normale coppia di innamorati ,fuochi d'artificio illuminano la sera, il mare mormora e sussurra dolci note. Vogliamo andarci a mangiare una pizza dicono che qui dietro l'angolo la fanno buonissima. Ti faro leccare le dita delle zampe ,vedrai sono veramente bravi a farla. Si andiamo voglio assaggiarla ho anche tanta sete, ho voglia di scolarmi un litro di birra. Sono assetata. Si avviano lungo la strada affollata, camminano mano nella mano Si baciano entrano in una stradina semi deserta scarsamente illuminata. All'improvviso due ragazzi armati ,appaiano davanti ai due . Fermi cacciate tutti i soldi tu muso lungo, dammi subito il portafoglio . Calma ragazzi dice il lubiano o finirete per farvi male. Non si gioca con le armi. Ma che stai dicendo io ti sparo hai capito caccia i soldi caccia o ti sparo fai presto . Caro per favore dagli quello che vogliano . Cosa ha detto questa non ho capito il ragazzo più agitato spara il primo colpo che colpisce ad una gamba il lubiano . Un fiotto di sangue blu incomincia ad uscire . Adesso hai capito stronzo dammi i soldi noi non scherziamo .L'alieno incomincia a cambiare pelle si trasforma in un attimo divenendo un mostruoso essere dalle fauci enormi e sbavanti si lancia su i due ragazzi che provano di nuovo a sparare ma non fanno il tempo a premere il grilletto che il terribile mostro gli e addosso sbranandoli e divorandoli in pochi bocconi. Gli spari e la grida dei ragazzi non vengono uditi da nessuno. Il lubiano dopo un po' soccorso dalla sua amante ritorna normale assumendo di nuovo sembianze quasi umane. La ferita sulla gamba non è profonda ma continua ad uscire sangue di colore blu. Come ti senti caro ,quei due hanno avuto quello che si meritavano. Ma accidenti ti hanno ferito. Non e niente un graffio ma andiamo via di qui ,spero che nessuno abbia visto. Si andiamo aspetta posso guarirti io ho con me uno spray ricostruttivo e eccezionale guarisce e cicatrizza qualsiasi ferita. Si grazie ma andiamo via . Girano l'angolo si siedono su una panchina di un giardinetto pubblico .Una macchina di polizia passa lentamente lungo la strada.Baciami dice la vesuviana il viso del lubiano s'illumina la ferita si rimargina velocemente ,lo spray ha fatto il suo effetto. Mi e passato l'appetito ,non ho più fame quei due mi hanno fatto arrabbiare di brutto . Non pensarci più siamo in vacanza. Dimentica ogni cosa tutto passa .Domani saremo in viaggio verso la costellazione di Orione .Purtroppo quei due se la sono cercata ed hanno trovato pane per i loro denti. Meglio tornare su . Chiamo la nave . Dopo un po' un raggio trasportante risucchia i due amanti in un fascio di luce facendoli svanire in un cielo coperto di nubi illuminato dalle luci della metropoli.



Commenti

pubblicato il giovedì 9 luglio 2015
ValeriaMunari, ha scritto: Davvero interessante e ben strutturato. Scritto da una persona che legge molto e mi da l'idea di aver assimilato il meglio dalle pubblicazioni Urania. Forse mi sbaglio, ma sai scrivere troppo bene per non essere un divoratore di inchiostro.
pubblicato il giovedì 9 luglio 2015
DOMENICO DE FERRARO, ha scritto: Grazie.Ciao

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: