ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 14 giugno 2012
ultima lettura giovedì 14 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

ho le cosce troppo grosse,ho la pancia gigante sembro incinta,sembro un bisonte!

di Sophie. Letto 798 volte. Dallo scaffale Storia

è così che ho sempre e ancora oggi detto nonostante tutto quello che ho passato..Ogni volta che mi guardavo allo specchio vedovo la mia...

è così che ho sempre e ancora oggi detto nonostante tutto quello che ho passato..
Ogni volta che mi guardavo allo specchio vedovo la mia immagine sempre più grassa e più sproporzionata
anche quando dimagrivo,ho perso 8kg in 7 giorni, non ho mangiato per una settimana e in quei giorni prendevo tante medicine per farmi stare bene.
La mattina quando mi svegliavo correvo in bagno mi buttavo a terra a vomitare l'anima,
poi mi alzavo per sciaquarmi la faccia ma svenivo ero troppo debole e cadevo a terra.
Anche se ero guarita non stavo bene con me stessa e dopo che mangiavo mi venivano i sensi di colpa e di conseguenza mi ficcavo due dita in gola e vomitavo,
vomitavo così tanto che rimettevo pure il sangue e piangevo,
tutte le volte promettevo per l'ennesima volta che quella sarebbe stata l'ultima volta che mi facevo del male,
ma non ci riuscivo era più forte di me.
Tutte le sere mi addormentavo con le lacrime agli occhi e la cosa che mi faceva più male era che NESSUNO si accorgeva di come stavo.
Ero triste ma mostravo agli altri un falso sorriso.Mi truccavo sempre più per nascondere quel viso pallido,
cercai di riniziare a vivere normalmente ma anche se non mi mettevo le dita in gola vomitavo,
il solo pensiero del cibo mi facevo stare male e la mia anima piangeva.Ero consapevole di quello che mi stava accadendo
e come al solito preferivo il corpo delle altre persone che il mio..


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: