ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 23 maggio 2012
ultima lettura lunedì 30 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Tormento d'amore

di garufolo. Letto 589 volte. Dallo scaffale Amore

Questo testo l'ho scritto ispirandomi e dedicandolo alla situazione di una persona che conosco e parla della sofferenza dovuta al fatto di amare ancora molto qualcuno cui si era legati nel passato ma che ora non ricambia più i sentimenti.

Questo tormento che mi lascia qui

E' figlio del vento e di mille dolori

Mi prende lo stomaco, mi prende la gola

E non c'è nulla che mi consola

In questo momento vorrei sparire

Ma so che sbaglio, dovrei reagire

Guardare avanti verso il futuro

Ma non ci posso niente se vedo un muro

Io sono innamorato di chi non vuole me

Io sono innamorato di chi non pensa a me

Io sono innamorato di chi non sta con me

Io sono innamorato di chi non ama me

Questo tormento mi brucia piano

Rendendomi conscio del mio destino

Che è quello di guardare al mio passato

Ma senza poter far tornare ciò che è stato

Quello che sento è un gran dolore

Un po' stupore, un po' sgomento, mi uccide il cuore

Sono come un pugile chiuso nel suo angolo

Per restare vigile mi serve un miracolo

Io sono innamorato di chi non vuole me

Io sono innamorato di chi non pensa a me

Io sono innamorato di chi non sta con me

Io sono innamorato di chi non ama me

Questo tormento mi riporta lì

Dove la luce avevo spento per arrivare qui

Ma forse è solo uno scherzo della mia memoria

O chissà, magari, il richiamo di una vecchia storia

Io sono innamorato di chi non vuole me

Io sono innamorato di chi non pensa a me

Io sono innamorato di chi non sta più con me

Io sono innamorato ancora di te



Commenti

pubblicato il 23/05/2012 13.50.32
Mary80, ha scritto: Grazie, purtroppo è un'esperienza che ho vissuto veramente e in quelle parole non sono comunque riuscita a trasmettere tutto quello che ho provato, anche perché sono stati momenti brevi molto confusi che il panico e il terrore fanno sembrare lunghi un'eternità. Bella questa tua poesia, come fare a dimenticare chi non ci ama? a non soffrire più? forse solo un nuovo amore può allontanare il ricordo e il dolore.
pubblicato il 24/05/2012 10.50.15
Mary80, ha scritto: Si di solito chi scrive prende spunto da cose vere, almeno per me è così, altrimenti se non le vivo realmente non saprei raccontarle certe emozioni, si mi era successo con un'amica ed ero certa di morire, in questo mare infatti sono morte altre persone perché è uno dei più pericolosi, poi quando stavo perdendo tutte le speranze che qualcuno si accorgesse di noi due ragazzi ci hanno visto e si sono subito tuffati per salvarci, anche se io ero ormai certa che non avrebbero fatto in tempo, si esperienza terribile che porterò sempre dentro.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: