ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 17 maggio 2012
ultima lettura lunedì 14 settembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il libro sempre aperto ( parte cinquanta )

di mirco. Letto 649 volte. Dallo scaffale Pensieri

Strada facendo con gusto notai che... La negrita guapa "inoltre" mi aveva ripreso confidenza con me... difatti nei giorni seguenti mi credetti di nuovo leggero sul peso specifico. Leggevo e realizzavo ipotesi tipo... ...Sui vent'anni ...

Strada facendo con gusto notai che...

La negrita guapa "inoltre" mi aveva ripreso confidenza con me... difatti nei giorni seguenti mi credetti di nuovo leggero sul peso specifico.

Leggevo e realizzavo ipotesi tipo...

...Sui vent'anni praticavo gli opuscoli dell'internazionale situazionista.

Sui venti cinque l'Introduzione alla metafisica.

In quel tempo Siddharta e Tremila formiche rosse lavoravano in me.

Con una Metamorfosi conobbi Bilbo che giocava le Perle di vetro... così Vite immaginarie si accoppiavano col conte di Maldoror per generare un Faustroll esilarante... almeno quanto l'uomo triste viveva felice nella Laguna dei bei sogni.

Percorrendo diversi Sentieri ero arrivato a katmandù e Sulla strada avevo incontrato Uomini straordinari Aforismi e Zen filosofie della moto, eppure....

Per tutto ciò facendo ebbi modo di apprendere dall'Aleph... quanto il diventare immortali può trasformarsi in grande sfortuna.

Da allora...

Da allora in poi ho notato che Eliogabalo era fantasma da un bel po'.

Che In nome della rosa non fa assolutamente nulla nemmeno Nessuno e che...

Che il Monte analogo alfine era stato conquistato con un Manuale del fai da te.

Per di più ora non mi è difficile constatare che La soffice macchina proprio non va e che la Divina...

La Divina in quanto tale si è vaporizzata.

Al che scusate ma non provo più piacere.

So già troppo bene infatti come... oggigiorno... il ritratto deve raffigurare Dorian Gray.

Ed...

Ed avevo inoltre visioni anche se in certi casi forse con fare...

Troppo semplicistico.

Vidi...

Vermi.

Vermi!

Solo vermi.

Pensateci...

Dal nostro "essere" umano alla fine generano unicamente vermi.

Come se per tutta la vita... i nostri corpi altro non fossero che dei bossoli.

Dei bossoli deputati ad ospitare e covare questi signori che...

Che una volta constatatici morti... emergono sicuri dal di noi dentro per usarci anche quale "primo" cibo.

Ripensateci.

Che siano loro alfine la nostra vera funzione?

Che siano loro l'unica cosa veramente necessaria di noi?

E...

E che sia il loro dover per forza di cose uscire un bel giorno... a scandire il momento del nostro singolo trapasso?

O che sia invece per questo fatto...

Quello di essere talenti capaci di codeste tante incubazioni intendo... che di evolvere cocciuto siamo buoni solo per inventare cose atte ai sogni del pavone e...

Ed utilità con evidentissime contrarietà?



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: