ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 5.135 ewriters e abbiamo pubblicato 54.740 lavori, che sono stati letti 28.153.571 volte e commentati 46.189 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


Links


lavoro pubblicato giovedì 17 maggio 2012
ultima lettura martedì 29 luglio 2014

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Con donne mature in barca.

di xpaolox. Letto 12320 volte. Dallo scaffale Eros

  Sono anni che Mauro e Flavia ci invitano a trascorrere assieme una giornata sulla loro barca. Un po' perchè ci stanchiamo e un po' perchè i loro figli sono ancora piccoli e ce li ritroveremmo a imperversare a bordo abbiamo sempre d.......

Sono anni che Mauro e Flavia ci invitano a trascorrere assieme una giornata sulla loro barca. Un po' perchè ci stanchiamo e un po' perchè i loro figli sono ancora piccoli e ce li ritroveremmo a imperversare a bordo abbiamo sempre declinato il loro invito. Mauro ha 39 anni, la moglie Flavia 37. Simo vicini di ombrellone da 5 anni e c'è sempre stata molta confidenza fra noi senza però sconfinare mai nella trasgressione. Non mi sono mai posto il problema di cosa pensino loro di noi fisicamente mentre mia moglie Francesca, una volta circa, 2 anni fa, si lasciò sfuggire a letto "secondo me Mauro deve avere un cazzo grandissimo!" mi girai dalla sua parte e dissi "glielo hai visto?" "no ma si è tolto i boxer e si è messo il costume piccolo e allora... mi è scappato l'occhio... e credo anche se ne sia accorto..." Le sono ovviamente saltato addosso col cazzo turgido anche se ormai ho 50 anni... "vieni qua troietta fatti violentare". Quella notte abbiamo fatto di tutto.

Il giorno dopo in spiaggia riflettevo che Mauro è un bell'uomo... ora si sta anche brizzolando... un po' di pancetta ma chi non ce l'ha... Flavia invece ha un fisico magnifico nonostante le due gravidanze (l'ultima 7 anni fa). Un po' bassina ma con un culo e dei seni meravigliosi. Castana ricciolina. Da ragazza deve avere molto "battagliato".

L'altra mattina Flavia è venuta da me mentre leggevo il giornale sotto l'ombrellone e, mettendomi una mano caldissima sulla coscia, mi ha detto "Allora Paolo i bambini dopo domani li lasciamo alla nonna tutta la giornata. Dai venite con noi in barca..." L'ho guardata. Sembrava un angelo. Gli occhi quasi languidi che emanavano promesse di trasgressione e desiderio del proibito. Avrei voluto infilarle la lingua in bocca ma mi sono limitato ad un "ne parlo con Francesca ma non dovrebbero esserci problemi..."

E infatti non ci sono stati problemi. Mia moglie dice immediatamente ok e, guardandola, mi accorgo che i suoi occhi sono ancora più languidi e perversi di quelli di Flavia.

Due mattine dopo alle 9 passano a prenderci con la macchina. Da accordi noi portiamo vino bianco e panini mentre loro dolci, frutta e pizzette. Mia moglie Francesca: cappellino di paglia, occhiali da troia più che da sole, sandali di sughero con fiorellino, pareo a fiori bianchi e rosa. Uno spettacolo nonostante i 47 anni. La moglie di Mauro: micro pantaloncini di jeans, infradito, top rosa e occhiali da sole ancora più da troia. Tutte e due truccate e preparate come se andassimo a un party. Cerco di bloccare sul nascere i pensieri più peccaminosi che mi affollano la mente ma per tutto il viaggio non faccio altro che squadrare da cima a fondo Mauro e Francesca.

La barca ha una piccola cucina, il ponte col tavolo e i divani, cabina letto matrimoniale e cabina coi letti a castello per i figli. A noi viene concessa la matrimoniale. Depositiamo borse e pacchi e Mauro inizia le procedure per la partenza. Si toglie pantaloni e maglietta restando con un microcostume slip azzurro. Il suo cazzone è già intuibile. Mia moglie è già golosa. Flavia fa volare il top e i microjeans e resta con un due pezzi che assolutamente non riesce a nascondere nulla.

Flavia: "Paolo dai vieni con me a liberare la barca dalle funi mentre Mauro è al timone e Francesca sistema la roba in frigo e in cucina"

Mi prende per mano, mi porta prima a prua poi a poppa (ma le uniche poppe su cui mi concentro sono le sue) non so fare assolutamente nulla se non ammirarla muoversi e saltare sulla barca come una sirena. Tutto di lei è magnifico, anche come avvolge le corde e sistema le paratie. "Paolo ehi dai svegliati, ti sei incantato? dammi una mano...." e mentre mi sgrida sorride: ha ovviamente capito tutto. Poco dopo mentre Mauro ci porta a largo mia moglie esce dalla barca e viene sul terrazzino: cappellino e occhiali ma ora indossa un micro bikini a fiori. Magnifica. Noto che anche lei è a piedi nudi. Solo io ho ancora le adidas e pantaloncino e maglietta. Flavia si avvicina e mi fa "Paolo non si sta così in barca" e. mentre lo dice, praticamente mi spoglia. Mi sfila anche le scarpe e mentre lo fa, ma forse è solo una mia immaginaria perversione, credo mi accarezzi i piedi sudati addirittura sniffando il mio odore... Rifletto e dico a me stesso:"ma cosa vai a pensare, porco"

Mauro è al timone e noi tre seduti sui divanetti a poppa.

"Restiamo in alto mare o scendiamo su qualche isoletta?" dice Mauro

"Amore lo sai che adoro fare il bagno al largo dove l'acqua è pulita e siamo soli..." risponde la moglie...

Detto fatto: arrivati al largo Flavia prende per mano mia moglie arrivano alla scaletta e si tuffano in acqua... Le guardiamo in acqua ammirati: si tuffano, riemergono, si spruzzano l'acqua, si abbracciano, ridono...

Non manca molto che vediamo arrivare al volo i loro costumi bagnati sulla barca....

"conservateli per quando saliamo!!!"

Mia moglie: "Flavia sono già stanca tu sei allenata, io no!" e nel dire queste parole si appoggia alle spalle di Flavia. Non sono molto lontane, riesco a intravedere perfettamente che mia moglie sta strusciando la fica sul culo della moglie di Mauro che non fa assolutamente nulla per ritrarsi, anzi...

Stanche ci avvertono: "Ehi uomini andate a poppa e non guardate, stiamo salendo!!!"

Io e Mauro andiamo al timone a controllare l'ancora e torniamo dopo 10 minuti a poppa.

Le nostre mogli sono sdraiate al sole pancia in su e ci offrono uno spettacolo eccitantissimo.

Quella troietta di Flavia non impiega molto tempo a surriscaldare gli animi...

"Mauro amore lo sai che non sopporto il costume posso abbronzarmi in topless??? Francesca tesoro ti da fastidio se mi mostro a tuo marito???.

"Capirai. Mio marito ne ha viste tante a mia insaputa... il porco"

La parte di sopra del costume di flavia vola via in due secondi. Quello che posso ammirare è un paio di seni assolutamente meravigliosi. Belli, grandi, sodi, sicuramente vellutati...

Anche mia moglie è estasiata tanto da dovere essere rimessa giù da Flavia a riprendere il sole. E la troietta non fa nemmeno in tempo a stendersi che si rialza e in due secondi sfila il reggiseno a mia moglie che, d'istinto, si copre i capezzoli. Ma è troppo tardi. Mauro ha visto tutto. Io ho visto che mauro ha visto tutto "E dai non fare la schizzinosa" le dice Flavia" e poi non vedi come sono antiestetiche queste parti non abbronzate??? Dai non ti arrabbiare" E le molla un bacio sulla bocca per scusarsi. Sicuramente Mauro è al corrente del piano della moglie perchè altrimenti non resterebbe li impalato senza dire nulla. Le sue uniche parole sono "Dai paolo. Andiamo a mare anche noi!" e prendendomi il braccio mi scaraventa in acqua con lui. Inutile dire che non fa nemmeno in tempo a entrare in acqua che si sfila il costume. "Ehi donne attenzione costume bagnato in arrivo!!" Il costume di Mauro finisce esattamente sulla pancia di mia moglie che, invece di arrabbiarsi, resta come incantata nel tenere in mano quel costume che fino a un secondo prima conteneva il magnifico arnese di Mauro.

Io riesco solo a ritornare a nuoto e risalire sulla barca e, mentre mi asciugo, noto che le mogli si stanno spalmando la crema protettiva. Sopratutto nelle zone vicino ai capezzoli.

Ora è mia moglie a perdere il controllo "Ma cosa fai Flavia, non vedi che ti sei lasciata tutta la crema addosso!!" e come se nulla fosse comincia a spalmargliela. ll bello è che gliela spalma solamente sui seni e sui capezzoli. Francesca è bravissima nei massaggi, quando mi mena il cazzo vado ancora in estasi subito anche se ormai mi sega da più di 20 anni.

A Flavia occorrono meno di cinque minuti per non riuscire più a trattenere il godimento: "mmmmhhhhh Francesca sei fantastica non ti fermare mi stai facendo morire..." mia moglie alterna spalmate in circolo a spalmate in orizzontale, indugiando come una porca sui capezzoli di Flavia che ormai sono turgidi come fiammiferi. So per certo che mia moglie non è mai stata con una donna ma, vedendola ora, è impossibile credere che non sia una espertissima lesbica porcona.

Mauro risale nudo sulla barca e si accorge di cosa succede tra le nostre mogli. L'unica cosa che fa è venirmi da dietro e togliermi il costume scoprendo la fantastica erezione che mi hanno procurato le donne. "guarda guarda... lo spettacolo ti è piaciuto vero porcello??? Dopo un momento di sorpresa non posso fare a meno di concentrarmi sul cazzo di Mauro, anch'esso quasi duro.

Il mio è un gran bel cazzo che mi ha dato tante soddisfazioni ma quello di Mauro è semplicemente meraviglioso, enorme, mostruoso ma soprattutto nodoso pieno di arterie pulsanti.

Le donne praticamente non si sono accorte di noi. Mia moglie continua seduta a gambe incrociate a scoparsi con i polpastrelli i capezzoli di Flavia. Il porco marito con fare felino si porta alle spalle di mia moglie mettendole il cazzo ancora gocciolante d'acqua dietro la nuca.

"Francesca hai visto che seni meravigliosi ha la mia mogliettina Flavia???"

Mi moglie è presa di soprassalto e, girandosi, si trova a due centimetri dalla faccia il capocchione del cazzo di Mauro.

I suoi occhi tradiscono una gioia come quella di un bambino che apre il regalo di natale. Si gira verso di me per avere l'approvazione e prima che io le faccia cenno di si con la testa, come d'istinto, comincia a menare il cazzone di Mauro da sopra a sotto. Lo liscia tutto. Lo accarezza. Lo sfiora. Lo stringe. E' in estasi. Non avevo mai visto mia moglie col cazzo di un altro in mano. La sensazione è meravigliosa. Sono in catalessi oltre che in estasi. Il mio cazzo ormai sta per scoppiare.

Vengo risvegliato dalla voce di Flavia. "Paolo cosa fai li impalato? Dai vieni a completare il lavoro di tua moglie sui miei capezzoli, tanto Francesca ormai non riuscirà a distogliersi dal cazzo di mio marito."

I nostri amici sono molto naturali negli atteggiamenti, tanto che resteremo meravigliati quando scopriremo poi che anche per loro è stata la prima volta insieme con un'altra coppia. Come noi anche loro avevano scopato singolarmente con qualche altro all'insaputa del coniuge.

Mi siedo fra mia moglie e Flavia e per prima cosa, sfilo il costume di sotto di mia moglie per confermare un mio convincimento: la troia è bagnata come una puttana in calore. La fica di mia moglie è gocciolante tanto da fare entrare le mie dita senza ostacoli. Appena sono entrato in lei mia moglie, istintivamente, smette di accarezzare Mauro e comincia a leccargli e succhiargli la capocchia. Vederla sbocchianare quel cazzo (e che cazzo) a 50 centimetri da me è una sensazione favolosa. Sono in paradiso.

Sentendosi trascurata Flavia si alza e si accorge dello spettacolo che stiamo offrendo. La rimetto subito sulla schiena mi alzo e mi inginocchio a terra sulla barca fra le sue gambe.

La porca alza i talloni sul divanetto e allarga le cosce per farsi fare dei servizietti. Finalmente vedo da vicino la fica che tante volte ho immaginato in spiaggia sotto l'ombrellone. E' bellissima oltre che proporzionatissima. Grandi labbra e piccole labbra hanno le dimensioni e la tonicità giuste. Comincio a succhiare, leccare, accarezzare. Il clitoride di Flavia è in eruzione. All'ingresso delle mie dita in fica Flavia ha il primo orgasmo e rallento il trattamento. Giusto in tempo di alzare lo sguardo e godermi uno spettacolo fantastico: mia moglie si è messa a pecorina e comincia a dare violentemente di lingua in bocca a Flavia che la abbraccia e le lecca tutta la faccia. Da dietro Mauro la sta pompando di brutto in fica col cazzone tanto che mia moglie non emette gemiti ma veri e propri rantoli. Sento distintamente il rumore delle palle di Mauro sbattere sulle cosce di mia moglie che è in estasi.

Ritorno a lavorarmi di lingua la moglie di Mauro e di tanto in tanto mi arrapo a guardare mia moglie godere di Mauro, giusto in tempo per beccarla mentre fa la cosa che più mi arrapa quando chiaviamo noi: si sputa un po di saliva sulle dita e comincia a spalmarsela sul buco del culo... Ma è pazza???? vuole farsi fare il culo da quel mostro di cazzo??? sono arrapato come un mandrillo. Il mio vicino di ombrellone capisce e dopo un paio di smazzate in fica tira fuori il cazzone da mia moglie e, sorpresa, me lo porge, capisco e subito mi metto la saliva sulle dita e gliela spalmo sulla capocchia. Dopo poco, accarezzando quel morbidissimo cazzone, perdo i freni inibitori e comincio a succhiarlo e leccarlo. E' il mio primo cazzo in bocca ed è una sensazione bellissima. Appena vede il marito fare un bocchino, mia moglie si arrapa e lo implora: "Inculami! Inculami Mauro dai non resisto!!!" Il porco mi toglie quella delizia dalla gola e in un sol colpo spacca il culo di mia moglie che emette un gemito fortissimo. Allora mi rifaccio allargando le cosce di Flavia e infilandole il mio cazzo in fica. La troia guaisce come mia moglie. Dopo un po' mi allontana e fa la stessa cosa di mia moglie: si spalma la saliva sul buco del culo. Due secondi dopo la mia lama entra nel suo burro: vista la facilità con cui sono entrato desumo che la porca si fa scopare spesso di culo e non solo dal marito credo... Flavia che scopa è uno spettacolo di Dio: i sui tettoni ballano in modo armonioso, le sue mani che tormentano i capezzoli sono fantastiche. Sentendo la moglie godere Mauro mi mette una mano sulla spalla e mi schiaffa una bollentissima lingua in gola! Ora tutti e due ci facciamo il culo delle rispettive mogli e i due mariti e le due mogli si leccano le lingue. La libidine è alle stelle la barca dondola da far paura. Orgasmi multipli delle mogli. Mariti ormai allo stremo. Colpo di scena finale: mentre Mauro si fa mia moglie si gira con le spalle verso di me; Francesca la moglie capisce subito, evidentemente conoscendo a fondo le perversioni sessuali del marito. Si sfila il mio cazzo dal culo e si porta alle sue spalle aprendogli le pacche e spalmandogli la saliva sull'ano e mentre comincia a infilare prima uno poi due dita nel marito, mi guarda col suo sguardo da voluttuosa sporcacciona: "ti prego Paolo. scopati mio marito, il padre dei miei figli. Scopatelo per me!"

Fa tutto lei: prendendomi il cazzo mi porta dietro e lo appoggia sul buco di Mauro poi gli dice "dai mauro, tesoro hai sempre desiderato Paolo in te, questo è il momento!" Flavia si mette alle mie spalle e mi da dei colpi di fica sul culo e io entro nel marito. Il culo di Mauro è ancora meglio del culo della moglie, del culo di mia moglie e di tutte le donne che mi sono inculato. Lo accarezzo sulla schiena, gli prendo i fianchi e arrivo a tormentargli i capezzoli davanti. ha dei muscoli arrapntissimi. Mi sento anchio una troia in calore. Vorrei anche segargli il cazzo ma è impossibile sfilarlo da mia moglie. Sto spaccando il culo di Mauro mentre lui lo spacca a mia moglie. Sono allo stremo e devo sborrare. Le nostre mogli si sono inginocchiate davanti a noi aprendo oscenamente le loro bocche fameliche. Tutti e due insieme liberiamo i nostri cazzi e spruzziamo in gola alle mogli litri di sperma. Ognuno sborra in bocca alla moglie dell'altro. Fantastico! Mentre sborriamo io e Mauro continuiamo a baciarci e leccarci le lingue famelici. Le nostre mogli aprono le bocche mostrandoci il nostro nettare e invitandoci a partecipare: io infilo la lingua in gola a mia moglie gustandomi lo sperma di Mauro e lui fa altrettanto.

Dopo pochi minuti siamo tutti e quattro stesi esausti sulla barca a sorseggiare del vino bianco. E anche adesso le due mogli e di due mariti si slinguano voluttuosamente rilassandosi....

E' quasi il tramonto. Ritorniamo nel porto. Mentre ci avviamo alla macchina parcheggiata ridiamo assieme alle nostre mogli abbracciandole e scambiandoci effusioni! Solo che ognuno di noi abbraccia e bacia incamminandosi la moglie dell'altro.

Ci accompagnano in macchina fino a casa nostra.

" A domani sulla spiaggia!"

"Ciao cari. Alla prossima"

"Ah! allora andare in barca vi piace!!!"

"Altrochè" dice mia moglie la porca " ci prenotiamo per un'altra gita!".

A sentire mia moglie il mio cazzo e quello di Mauro sono già duri come l'acciaio. Ce li accarezziamo e ce li baciamo a vicenda in macchina di nascosto. Io vorrei succhiarglielo ancora ma si è fatto tardi i nostri rispettivi figli sono già a casa.

Nuovi orizzonti si presentano sulla nostra vita sessuale. Ormai siamo quattro in due!

P.S. - Per tutti coloro che adorano le 40/50 enni e vogliono scrivermi per scambiarsi le esperienze non esitate a contattarmi (comprese ovviamente (soprattutto) le 40/50 enni). pa_fra@alice.it



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: