ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 16 marzo 2012
ultima lettura giovedì 14 novembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Un po' d'acqua

di autistaxcaso. Letto 896 volte. Dallo scaffale Viaggi

Capolinea di una linea portante;siamo nel cuore di un importante quartiere periferico, c'è una bella quiete, il sole ha fatto da poco capolino e i raggi illuminano il parco dinnanzi alla fermata.Sono lì che osservo il prato, scorgendo in .....

Capolinea di una linea portante;
siamo nel cuore di un importante quartiere periferico, c'è una bella quiete, il sole ha fatto da poco capolino e i raggi illuminano il parco dinnanzi alla fermata.
Sono lì che osservo il prato, scorgendo in lontananza due persone a passeggio sul sentiero ...
Fa freddo, si vede la condensa ad ogni respiro, però abbandonerei volentieri il posto guida
riscaldato, per due passi tranquilli e senza fretta nell'aria frizzante, ma mentre sto divagando sulla meta indefinita da raggiungere, ecco l'anziano che si avvicina al posto guida:
"dovrei fare un po' d'acqua" bisbiglia
ripiombato di colpo alla realtà, faccio pure fatica a capire cosa mi voglia dire.

un po' d'acqua ...
giuro che il primo pensiero va a quella minerale, c'è un supermercato nelle vicinanze, che
abbia scordato di acquistarla ?

c'è giusto quel "dovrei fare" che non torna tanto ...

L'uomo forse capta la perplessità negli attimi di silenzio e chiarisce a prova di equivoco:
"ehm, mi scappa ... faccio a tempo a farla ?"
"ah ... ok ... (gli dico) beh ... restiamo fermi altri 3 minuti ..."

Lo vedo sparire oltre la porta e avvicinarsi al classico albero ...
anche se fatica a trovare un po' di privacy ...
da una parte il parco con il sentiero e qualcuno che passa, dall'altra quelli seduti sul bus ...
Si mette di fronte al bus e vedo qualcuno che scuote il capo ...

Che poesia !
è bastato un attimo, per cancellare i piacevoli e positivi pensieri !
... e di colpo, eccomi coinvolto nelle impellenti necessità fisiologiche altrui !
(come gira in fretta, il mondo)

Vabbè, che farci ...
mica si possono scegliere i passeggeri, perchè sennò, sai che accurata selezione (e quanti pochi viaggiatori ogni giorno)...
Tocca lasciar correre ...
(e ... fatta tutta ... risalito con un guizzo ... è già anche ora di ripartire)



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: