ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 2 marzo 2012
ultima lettura lunedì 21 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

MYSTIC(STAGIONE 04,EPISODIO 11)-IL DOTTOR MORTE

di telefilms93. Letto 663 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Anna riesce a liberarsi dei cavalieri,chiudendo i quattro sigilli aperti da Ombras,intanto Susan è caduta in seguito all'aiuto di Clark,che l'h...

Anna riesce a liberarsi dei cavalieri,chiudendo i quattro sigilli aperti da Ombras,intanto Susan è caduta in seguito all'aiuto di Clark,che l'ha spinta a terra per non essere toccata dal cavaliere della morte,e quando Ryan cerca di risollevarla,lei dice”qualcosa non va!”e Ryan domanda”cosa non va?”e Susan risponde”portami in ospedale,subito!”e Ryan dice”mi vuoi spiegare cosa ti succede?”e Anna si rivolge a Susan dicendo”sei incinta!”,e tutti rimasero sorpresi.Nonostante Ryan sia scosso dalla notizia che presto diventerà padre,lui porta subito Susan in ospedale e attende in sala d'aspetto insieme ai suoi compagni,mentre i dottori la visitano.Il Dr. Norton,che ha visitato Susan,rassicura Ryan dicendo che va tutto bene,ma Susan deve rimanere in osservazione e tutti quanti si offrono per restare in ospedale,però Ryan dice”non preoccupatevi,andate a casa e riposatevi...Susan è mia moglie e ha bisogno di me,vi ringrazio di essermi accanto”.Tornati a casa,David vuole scoprire qualcosa di più sull'origine dei suoi nuovi poteri e Anna scopre che questi poteri derivano fra l'incrocio di un alchimista e un custode,ma solo i supremi sapranno rivelarli come utilizzare questa sua potente abilità.Susan si risveglia e trova Ryan al suo fianco e lui dice”quando l'hai scoperto?”e Susan risponde”due mesi fa,ma sono incinta da quattro”e Ryan dice”lo sai il rischio che hai corso tornando a Jacksonville?specialmente dopo la tua aggressione”e Susan risponde”sentivo di dover tornare e poi mi mancavi”e Ryan dice”anche tu,ma devi sapere che il tuo aggressore è Nick!”e Susan dice”Nick?perchè?”e Ryan risponde”ormai questa città non è più la stessa.Nick è posseduto e le ombre si nutrono della sua gelosia nei tuoi confronti,quindi potresti essere in pericolo”e Susan dice”dov'è lui?”e Ryan risponde”non lo so,comunque so che ci tieni a lui e farò di tutto per liberarlo dalle ombre”.Alex e David,ormai consapevoli che dietro al sindaco O'connell si nasconde Ombras,decidono di infiltrarsi nel suo ufficio e scoprire i suoi loschi piani,intanto Susan suggerisce a Ryan di tornare a casa e di riposarsi,ma lui non vuole lasciarla sola e lei lo rassicura dicendoli che starà bene.Il giorno dopo,Ryan torna in ospedale per una breve visita,ma il Dr. Norton lo ferma dicendoli che l'orario delle visite è ormai concluso,intanto David e Alex,all'insaputa di tutti,entrano nel palazzo del sindaco e giungono nel suo ufficio,dove iniziano la ricerca di un indizio che sveli i piani di Ombras.Durante la seguente notte,Susan si sveglia,dopo un incubo su Nick,e si alza dal suo letto dirigendosi nel corridoio poco illuminato,cercando un infermiera di turno,intanto Alex e David mettono sottosopra l'ufficio non trovando nulla,ma poi David dice”aspetta,non abbiamo controllato il suo computer”e Alex esclama”giusto!”,infatti i due fratelli trovano alcuni file che gli lascia senza parole.Susan non trova nessuno e decide di usare un telefono per chiamare Ryan,ma la linea è staccata,poi si dirige all'ingresso dell'ospedale,però le porte sono chiuse,intanto i ragazzi aprono un file che riguarda il luogo in cui sono stati portati,e Alex dice”su trattava di una fortezza su un isola!”e David aggiunge”già,un isola al centro del triangolo delle bermuda...insolito vero?”e Alex dice”copiamo tutti gli altri file”,e David inserisce la pen drive.Susan sente delle urla provenienti dal reparto maternità e trova una donna priva di vita,così scappa rifugiandosi nel ripostiglio,ma dentro c'erano i corpi di due infermiere,mentre Alex e David si accorgono che nell'edificio c'è il dragorio,perciò i due sono costretti a togliere la pen drive e portarsi via solo una parte dei file di Ombras.Susan sa di essere seguita e corre tornando all'ingresso,ma nel corridoio trova un'altra ragazza,che le dice”aiutami,per favore!”e Susan dice”cosa ti hanno fatto?”e la ragazza risponde”è stato il Dr. Norton,attenta!”,e alle spalle di Susan compare il dottore dicendo”ciao Susan,ti va di giocare con me?”e Susan inizia ad urlare,ma poi inspiegabilmente spinge con la forza del pensiero una berella contro il dottore e poi prende la ragazza per scappare,intanto il dragorio si accorge della presenza dei guardiani e inizia ad attacarli.Susan rompe il vetro delle porte con un estintore e poi fugge con la ragazza nel parcheggio,intanto i poteri di Anna,le permettono di vedere tutto ciò che sta vivendo Susan e poi si sveglia come se avesse fatto un incubo,ovviamente Anna capisce che i suoi poteri l'hanno avvertità del reale pericolo e lei chiama subito Ryan,che si teletrasporta all'ospedale.I due fratelli riescono ad uscire dall'edificio,ma Alex rimane gravemente ferito e David utilizza nuovamente il suo potere per curarlo,intanto Susan vede Ryan,dicendo”Ryan sono qui,fai presto!”e Ryan dice”eccomi,cosa ti e successo?”e Susan riferisce”il dottore è un demone e ha ucciso tutti,devi eliminarlo”e Ryan dice”dobbiamo andare via,purtroppo questa è una battaglia che non possiamo vincere.In questa città comanda il sindaco e sfortunatamente è Ombras,quindi se ucidessi il dottore darei solo un pretesto in più per essere arrestato”.Alex e David portano i file a casa e li mostrano a tutti e Susan rivela di avere dei poteri,ma Anna dice”no,non sei tu ad avere un potere,ma il bambino!”e Ryan dice”fantastico il mio piccolo è già forte,comunque apriamo i file e vediamo cosa ci nasconde Ombras”.I file vengono aperti e...


CONTINUA NEL DODICESIMO EPISODIO



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: