ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 16 febbraio 2012
ultima lettura lunedì 2 settembre 2019

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

le avventure di xxxxx

di adomino. Letto 639 volte. Dallo scaffale Fiabe

da quando era riuscita finalmente a sbarazzarsi della sua laida nonna, le cose cominciavano ad andare bene; (dove aveva fallito il lupo era riuscito il cacciatore).

erano passati giusto due anni, da quel pomeriggio di fine estate quando quel rincoglionito del lupo non era riuscito a far fuori la nonna,eppure lei era stata più che convincente, gli aveva lavorato l'uccello con sapiente maestria lentamente..bocca..mano,ancora bocca pian pianino fino a fargli schizzare fuori le palle,dopo gli aveva anche servito una fresca birra condita con una bella dose di anfetamine e un po di mescalina...tanto per dargli quella carica in piu, ma niente cazzo, non ci era riuscito.cosi dovette inscenare tutta quella parapiglia con il cacciatore tanto che lui non se lo era fatto ripetere due volte ed aveva fatto secco il lupo.passami per favore una siga,,lo disse distrattamente senza voltarsi il vento ancora caldo passava fra le foglie che iniziavano a colorasi di calde tonalita di giallo e ruggine,aveva scelto quella vita nei boschi in questo modo poteva tenere sotto controllo que piccoletti che gli lavoravano in miniera,visto che la strada passava propio di li, anche il bordello che aveva giu in città quello famoso delle tre sorelle, con quella smorfiosa che non faceva altro che ripetere il mio principe qua..il mio principe la..bla bla, insopportabile tanto si sapeva in citta che il principe non se la cagava piu e la fomosa prova con la scarpina non ando propio cosi ma in realta il principe la sodomizzo con tale scarpina e devo dire che la cosa funziono perche da quel giorno fu presa da un fuoco sacro per l'anal.Ma la sua vera passione la quale l'aveva portata a vivere nei boschi era la raccolta dei funghi,con quelli aveva indotto la nonna a credere che fosse entrato un lupo vero,si lo chiamavano il lupo,ma per le sue moenze per la folta peluria che gli avvolgeva viso, collo, braccia, ma le amanite muscaria ebbe un ruolo di primo piano,gli serviva quella casa e la vecchia non schiattava,ruppe la sigaretta rollo un bel cannone e si sdraio, mentre in lontananza sentiva i piccoletti che cantichiavano tornando a casa...



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: