ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 12 dicembre 2011
ultima lettura mercoledì 20 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Faith McKnight - Oltre il velo - Part XVII

di SarahJenniferRobin. Letto 2105 volte. Dallo scaffale Fantasia

Faith guardava Aamal con occhi sgranati. Stava già immaginando l'aspetto di quei luoghi fantastici, e più la sua fantasia lavorava, più intorno a lei si ergevano alti pinnacoli di bianco vapore. Almeno, adesso, sapeva come mai...

- E gli altri livelli? Come sono fatti, Aamal? -

- Porta pazienza, bambina. Prima impara a conoscere il luogo in cui ti trovi ora. Non avere fretta - rispose stancamente la creatura.

- Cos'hai? Hai un'aria così stanca... -

- Cosa credi, che noi non ci stanchiamo mai? Anche noi mangiamo! D'accordo, non mangeremo le vostre schifezze oleose, ma la pancia ce la dobbiamo riempire lo stesso! Cara, andiamo da Madama Xirith, vedrai che lì ti rimetterai in forze -.

Aamal annuì in silenzio e con fatica. Era pallida e più trasparente che mai.

- Madama Xirith? E chi è? -

- Ora lo vedrai -disse secco Soygosh.

Accigliata, la bambina li seguì. Guardandosi intorno, Faith cominciava a chiedersi come mai non ci fosse nessuno lassù. Quella Xirith di cui parlava Soygosh doveva per forza abitare da qualche parte no? Tuttavia, per evitare di farsi rifilare le solite rispostacce, stette in silenzio.

- Ora guarda sù - disse l'omino, come se pensasse di poter rispondere ai suoi pensieri. fece quello che le era stato detto: alzò il capo e sopra la sua testa vide formarsi qualcosa di... incredibile. Una grande, immensa città stava prendendo forma. Pareva fatta anch'essa di vapore, eppure luccicava d'oro, d'argento e di altri mille colori. Poi, con sua enorme e piacevole sorpresa, scese fino ai suoi piedi un'altra scala scintillante, un pò più esile e meno vasta di quella che avevano usato per raggiungere il Primo Livello. Con il cuore che le martellava sulle costole, Faith salì ancora una volta quei magici gradini.

- Aamal! Soygosh! Sono almeno due secoli che non vi si vedeva quassù! Come mai da queste parti? Oh, amica mia... fatti abbracciare! - strillò una vocina minuscola e limpida.

Rapida e abbagliante come un lampo, una minuscola creatura, alta e sottile come uno stelo d'erba si fiondò tra le braccia di un'esausta Aamal. Anche Soygosh, burbero, le disse che era felice di rivederla. Per lo stupore, la bambina non seppe cosa dire. In verità, non voleva sembrare maleducata a interrompere tutti quei festeggiamenti: i Mugosh e la creatura luminosa sprizzavano gioia da tutti i pori e non la smettevano di abbracciarsi. Era una delizia per gli occhi.

- Faith! - la chiamò Aamal. - Tesoro, vieni qui... non essere timida! -

Con gambe tremanti, scese i pochia gradini che la separavano dai due amici.

- 'Sera - bofonchiò. Le sembrava una cosa idiota da dire, ma non era riuscita a fare di meglio.

- Oho...oho! Non sarà mica... Per tutti i veli! - squittì eccitata la creatura luminosa.

Era esile, aggraziata e bellissima. Come per i due Mugosh, anche i suoi lineamenti erano perfettamente delineati e distinti, e tutto in lei faceva pensare alla pura delicatezza. La sua chioma era fatta di finissimi fili di pura luce e anche il suo corpo nudo sembrava fatto di un purissimo ed eterno bagliore dorato.

- Faith, questa deliziosa creatura è Flowish, un'abitante del regno della Conoscenza -

- Siete sempre bellissima... - sussurrò con dolcezza.

Faith era piacevolmente confusa: ancora una volta, quella profonda conoscenza e quella sensazione di essere a casa ricominciarono a scorrerle nelle vene...



Commenti

pubblicato il 24/02/2012 18.59.23
Tatylop, ha scritto: attendo ancora il seguito ;)

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: