ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 27 novembre 2011
ultima lettura lunedì 6 maggio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

‘n senti che...( 30 ) Mario e Sergio politici

di vennyrouge. Letto 354 volte. Dallo scaffale Generico

< Aò e so’ settantadu’ore che ce governa,  e già se stanno a lamentà...   - E be’, te pare poco? Erano du’ mesi che se stava a prepara’...   < Va be’, ma seconno te, che .....

< Aò e so’ settantadu’ore che ce governa, e già se stanno a lamentà...

- E be’, te pare poco? Erano du’ mesi che se stava a prepara’...

< Va be’, ma seconno te, che doveva fa?

- Prima de tutto, ‘n di’ cose strane!

< Ma perché, ch’a detto de strano?

- Che vole ridure ‘a contribbuzione pe’ ‘r datore de’ lavoro

< Embè?

- Eh! E vojio vede: co che ‘e paghi e pensioni?

< Pensavo volessi parla’ d’a valuta elettronica...

- E mejio me sento. A Serge, sai che casino...

< A Mario, però a me, me pare mejio! ‘n te devi manco porta’ ‘n giro tutta qu’a carta.

- Be’, Serge’. Devi da sape’, che si te pagheno co’ e carte mica te ridanno quanto è scritto su ‘o scontrino...

< No? E che me danno?

- Te ce torgono ‘n pezzettino: so’ e commissioni!

< Voi di’, che se li clienti spenneno, dimo venti euri ar bare p’ aperitivi, me ne ridanno diciannove?

- Peggio! C’è er caso che te ne ridaranno diciotto!

< Allora jie arzo er prezzo!

- Bravo, così famo ancora più svalutazione. Siccome ‘n potemo più aumenta’ ji stipenni e anzi i diminuimo...

< Ammappete, ‘n c’è escita!

- Hai capito, sì che robba che stanno a organizza? A me, me sa che stanno pure a cerca’ de riporta’ i sordi in banca. Me sa che in tanti s‘i so’ portati a casa. C’hanno avuto paura che ‘e banche fallissero e piano, piano so tornati a metteli sotto a mattonella...

< Be’, a esse sincero, pur’io. Poca robba però.

- Ma n’è questo er punto. Co’ ‘sta mossa, quanto ce ‘nnamo a rimette? Già er passaggio lira / euro c’ha dimezzate e riserve.

< Dice ch’è stata corpa ‘nostra, ma ‘n’è vero!

- A Serge’ , ‘n’è vero? Ma si er caffè veniva 800 lire, com’è che er giorno dopo già stava a ottanta centesimi?

< E perché? Perché l’hanno fatto tutti a Ma’. Ho dovuto fa pur’io. Ma ‘n te crede che c’ho guadambiato...

- ‘O so: er giorno dopo, t’hanno aumentato ‘o zucchero e tutto er resto.

< Bravo!

- Eh, bravo. - A Serge’ : ‘n se doveva fa cosi. Basta! ‘n ce so’ giustificazioni. Se dovemo fa schifo da soli.

< Be’, li governanti poteveno fa com’all’Inglesi .

- E me sta bene. Mejio sarebbe stato si ce lassavano a doppia moneta. Davamo riscontro ar mercato commune e all’euro, ma cera poco da fa: ‘n se saressimo fregati a vicenda, no?

< Insomma dichi veramente, che poteva fa quarchecos’artro?

- Poteva di’ rifamo ‘a legge elettorale; Sequestramo i beni a li granni evasori, famo ‘no sgravio a chi riassume quelli che so’ stati licenziati. Solo pe’ loro! Armeno ‘n ber po’ de famijie ripiaveno fiato. –Ma perchè ‘n dicheno: famo ‘na riforma fiscale all’americana...

< E che vor di?

- Vor di’, che a fine anno, si c’hai ji scontrini te detrai tutte e tasse che c’hai pagate sopra.

< Cero co sto sistema starei a consuma’ ‘n sacco de carta?

- E allora? ‘n pensi che sarebbe mejio, si pagamo tutti: ‘n ce ponno di’ ch’è corpa nostra. Verebbe fori che so’ loro che se li magneno sti sordi...

< E allora deve da fa ‘na legge contro e’ mazzette

- Bravo, e da ‘na bella ripulita a chi c’ha li precedenti penali. Tranne quelli de opignone, ovviamente.

< Va be’ , ma tutto questo se sa...

-E se vede che poi so’ scordeno. Aò, e borze ce meneno. A pioggia ce fa frana’ a tera intorno e l’aziende licenzieno. Poi ce so’ i morti sur lavoro e i poveri che ‘n magneno. - Vedemo so’ o capischeno !

< Aò, e se jie famo legge a questa? Che dichi?

- Che ‘n ‘a capischeno!

< E perchè?

-Perch’è ‘n dialetto!

‘n senti che... - By Veniero Rossi


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: