ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 15 ottobre 2011
ultima lettura lunedì 28 settembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

E MUTA IL TEMPO

di patti. Letto 578 volte. Dallo scaffale Poesia

Nel delicato lavoro di disamina di noi stessi, non avulso da una dimensione spazio-temporale, scopriamo che tutto è mutevole, fugace. Questa poesia, scritta di recente, è risultata vincitrice della prima edizione del concorso letterario Akmaios.

E MUTA IL TEMPO

Muta il tempo
non comprendo
il linguaggio del mare.
Spaventosa m'ingoia la sabbia
non ho tempo di capire
che muta il tempo.
E non comprendo
il linguaggio delle nuvole
che fanno i capricci
giocando al mattino
col sole sorto da poco
seppia incandescente
sfuggita alle nasse
consacrate a furtive
e ingloriose spoliazioni.
Del mare.
E muta il tempo
muta il profilo d'argento
dell'acqua in epoche
che lasciano scie
sul blu incantato del mare,
mutato nel fragore
d'un'emozione.
Che non comprendo.
Erede di solitudini ataviche
sulla barca rimango
a guardare le onde
e il tempo che muta, in fretta.
E tempo non c'è
di tornare a riva.
Mutata anch'essa.


Commenti

pubblicato il 15/10/2011 20.14.29
mattiacozzolino, ha scritto: Molto bella. Ti fa comprendere che assieme al tempo tutto muta. Molto bello anche la definizione delle nuvole capricciose e il fatto di non comprendere il linguaggio del mare. Questo è un genere... come molti altri.
pubblicato il 15/10/2011 20.23.30
ciffo17, ha scritto: Le nuvole capricciose, il tempo di non avere tempo, il tempo di non poterlo aspettare, il tempo di capire che è una gran poesia, complimenti sinceri, autentica e diretta.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: