ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 15 ottobre 2011
ultima lettura mercoledì 19 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

MAKE A WISH-parte 1

di Rebelangel. Letto 433 volte. Dallo scaffale Fantasia

Si sentiva ancora la gente applaudire e l'adrenalina era ancora alle stelle mentre Claire riappendeva l'ultimo dei suoi costumi di scena. Che serata! Uscì dal teatro, dopo aver dato la buonanotte ai colleghi ancora intenti a riporre costumi e ac...

Si sentiva ancora la gente applaudire e l'adrenalina era ancora alle stelle mentre Claire riappendeva l'ultimo dei suoi costumi di scena. Che serata! Uscì dal teatro, dopo aver dato la buonanotte ai colleghi ancora intenti a riporre costumi e accessori, come ogni altra sera. Rabbrividì. Faceva freddo, molto freddo, e nonostante la neve scendesse fitta da quella mattina, Times Square brulicava di gente. Perlopiù turisti, incantati dalla magia delle insegne al neon, ma anche gente che, come Claire, aveva finito di lavorare e si avviava con passo deciso alla fermata della metro più vicina.

Come ogni altra sera invernale, Claire svicolava la folla, ansiosa di salire su quel treno che l'avrebbe portata a casa, nella sua amata Brooklyn, come faceva da quasi vent'anni ormai. Ma ad un tratto qualcosa attirò la sua attenzione e le disse di fermarsi; era un volantino che la si era impigliato nella fibbia metallica dello stivale sinistro e non dava segno di volersi staccare. Allora Claire, con la mano guantata lo prese; era umido, per non dire fradicio ed ogni fiocco dineve dissolveva piano piano le sgargianti parole stampate sulla superficie lucida della carta.

Claire lesse le poche parole ancora comprensibili e per un momento, tutto attorno a lei si fermò. La neve smise di cadere, il chiacchierio della gente si dissolse; c'erano solo lei e quel foglio di carta. Ad un tratto il tempo ricominciò a scorrere attorno a lei e Claire riprese a camminare. Ma non stava più tornando a casa.

Arrivò finalmente al posto che cercava. Un posto al quale era passata davanti cenitnaia di volte, senza mai entrare da molti, troppi anni. Ma non troppi per dimenticare. Perchè non avrebbe mai potuto dimenticare la prima volta che era stata lì, diciannove anni prima. Appena arrivata a New York, piena di sogni, speranze, progetti per un futuro perfetto, lei e John. Ma le cose non erano andate esattamente come avrebbero voluto. Claire ricordava quel giorno come se non fosse passato un secondo di più, le prime ore nella grande mela, per due ragazzi di provincia come loro erano state magiche. Ma il dolore che aveva dovuto affrontare lo ricordava persino meglio. Lei e John. Ciò che avrebbe potuto essere. Fu in quel momento che Claire decise di entrare e di affrontare il suo passato.



Commenti

pubblicato il 19/10/2011 2.59.57
Tatylop, ha scritto: Che curiosità mi hai messo dentro... Aspetto con ansia il prossimo

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: