ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 15 ottobre 2011
ultima lettura lunedì 17 giugno 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Faith McKnight - Oltre il velo - Part VII

di SarahJenniferRobin. Letto 393 volte. Dallo scaffale Fantasia

Quel rantolo faceva tremare ogni fibra di Faith. Era assurdo, impossibile, irreale! Queste cose orribili potevano accadere solo nei libri, nelle storie che vengono raccontate ai bambini per fare in modo che si comportino bene.....

Eppure quell'orrore se ne stava lì davanti a lei, immobile in tutta la sua minacciosità, sotto la pioggia gelida.

La bambina, però, ebbe la forza di distogliere lo sguardo dalla figura per poter guardare in direzione del masso: Jeff, il suo adorato amico, giaceva immobile con la vecchia macchina fotografica di fianco. La pioggia gli aveva completamente inzuppato i vestiti, e lei stessa rabbrividì all'idea del freddo che doveva provare il piccolo. Perchè non erano andati da qualche altra parte? Perchè non aveva detto no per una volta? Era tutta colpa sua...

All'improvviso, qualcosa di caldo e doloroso cominciò a bagnarle le guance, qualcosa di terribile che non sentiva da tanto tempo, qualcosa che avrebbe voluto dimenticare, come il ricordo di tanti anni prima, quando aveva cpito che non sarebbe mai stata come gli altri... Un singhiozzo le scosse il petto magro, e poi altri ancora, finché non si ritrovò a piangere con tutto il fiato che aveva in gola, maledicendo la nera figura e la sua immensa paura. " Jeff non avrebbe ami avuto tanta paura da lasciarti lì. Dovresti vergognarti... Corri e salvagli la vita!", le disse una vocina dal più remoto angolo di se stessa.

E cominciò a correre. Superò senza guardare la spaventosa ombra, poi, con tutta la forza che aveva, scattò verso il masso. Mancavano pochi metri... Le sembrò di vedere la scena al rallentatore: lei che stava per raggiungere l'amico e l'ombra che con un rantolo alzava la mano putrefatta nella sua direzione... Poi le sembrò di cadere e non vide altro che buio.



Commenti

pubblicato il 16/10/2011 20.32.09
Tatylop, ha scritto: Sarai anche piccola ma scrivi benissimo la tua fantasia è unica... Ti si legge d'un fiato ed è un vero piacere senso che se continui così diverrài una meravigliosa scrittrice

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: