ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 16 giugno 2011
ultima lettura giovedì 21 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

cultura cimbra celtica. 1^ Guerra Mondiale

di bertos. Letto 1094 volte. Dallo scaffale Viaggi

I Cimbri, stansiatisi sull'altopiano vicentino, continuarono con il loro credo religioso, a costruirsi luoghi sacrificari come:Altarknotto nel comune ...

I Cimbri, stansiatisi sull'altopiano vicentino, continuarono con il loro credo religioso, a costruirsi luoghi sacrificari come:
Altarknotto nel comune di Rotzo, Ha'nepos sopra la Valsugana, nei pressi di Colle di Val Dantenne, il terzo altare, e' Spitzknotto, che era ricoperto da folta vegetazione a Stoccarredo ( all'epoca Stockare') che vuol dire cittadella di roccia. Tale frazione e' conosciuta come il paese dei BAU', poiche' tutti i loro abitanti hanno lo stesso cognome. Di fatti Cinesi e Americani, stanno studiando il loro d.n.a. per esaminare il motivo di tanta longevita'. Spitzknotto, a secondo ti varie leggende, era denominato pure: "sasso della punta", "pietra della cima", o "la carega del diavolo" ( carega = sedia) esso si affaccia sulla Val Frenzela e Valstagna, i cui angoli, sembrano consumati da uno speciale scalpellino divino.
L'Abate Agostino dal Pozzo, narra "e' certo che i popoli del nord avevano in venerazione grosse pietre, se queste sovrastavano a qualche precipizio".
Sacra Narrazione: "Nella terra che e' sita nel centro dei tre altari c'era un nido. dove giacevano sette uova, Asilf si chino' per guardarle meglio, per capire a quale animale appartenessero. Ed in quel momento, le uova si aprirono, facendo uscire sette creature di belle fattezze, e similitra loro....erano sette sorelle, ma anche sette fratelli cari". Andiamo a vedere come si chiamavano i paesi dei sette comuni, o i fratelli cari. Asiago-Sleghe, Lusiana-Lussan,Enego-Ghenebe, Foza-Vusche, Gallio-Ghel, Rotzo-Rotz, Roana-Robaan.
La prima sosta da fare, a mio avviso, e' "La cala' del Sasso", piccola frazione nel comune di Gallio, questa struttura imponente, non e' altro che una via di comunicazione, unendo la frazione di Sasso a Valstagna, a valle sul fiume brenta, voluta da Gian Galeazzo Visconti tra il 1388 e il 1392, dicevo imponente, poiche' e' costituita da 4444 gradini, erano 4422, ma quando il torrente Ronchi si ritiro,' aggiunsero gli altri 22 gradini. Essa passa tra tornanti, strapiombi, ed era la scorciatoia, per fare del commercio piu' veloce, ma nello stesso tempo pericolosa e ardimentosa. Questa struttura aveva delle specie di scanalature, dove le slitte, frenate solo dalle gambe dell'avventurieri che si mettevano davanti per guidarla, passando sopra rimaneva piu' o meno stabile.
A Canove di Roana ci sono i graffiti che risalgono a migliaia di anni, dove la proloco del posto, a accesso per far da guida agli interessati, e' tutto all'aperto con tanto di aula didattica. I primi accenni di Cristianesimo, e' la Chiesetta di S.Margherita, risalente il 900 e il 1000 D.C. ed e visibile la vecchia campana del 1439 esposta nella Chiesa Parrocchiale di Rotzo. Vicino all' Altarknotto, e' visibile la croce di Altemburg, attorno a questa croce, aleggiano tanti misteri



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: