ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 2 aprile 2011
ultima lettura lunedì 21 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Salvo Pandora

di Marcellot91. Letto 793 volte. Dallo scaffale Viaggi

Stavo a casa mia a guardarmi la tv , veramente stavo facendo una carrellata almeno per vedere se c’ era qualcosa da vedere . Avevo 999 canali e non c’ era niente da vedere , allora decisi di lavarmi e vestirmi con una maglietta nera , dei g...

Stavo a casa mia a guardarmi la tv , veramente stavo facendo una carrellata almeno per vedere se c’ era qualcosa da vedere . Avevo 999 canali e non c’ era niente da vedere , allora decisi di lavarmi e vestirmi con una maglietta nera , dei gens e le mie scarpe marroni della lotto . Dopo mi teletrasportai sulla scogliera del Mar Egeo , un mare che spesso poteva essere pericoloso per colpa delle tempeste che provocava la pioggia . Guardai l’ orizzonte per vedere se c’ era qualche persona da salvare , ma anche per vedere il panorama . Dopo aver scortato un po’ il mare vidi un corpo quasi senza vita , era una ragazzina di 12 anni che non riusciva più a tenersi a galla , lei portava vestiti da spartana , i suoi capelli erano gialli ed era in pericolo . Mi buttai dalla scogliera dove si era gettato Kratos , ex dio della guerra prima di diventarlo grazie all’ aiuto della Dea Atena . Grazie al potere di respirare sott’ acqua mi immersi e grazie alla supervelocità la raggiunsi subito , la presi e la portai sulla scogliera grazie al teletrasporto . Una volta arrivati sopra la scogliera io utilizzai il potere della rigenerazione misi la mia mano sul petto della ragazza e non solo la curai ma vidi tutti i suoi pensieri . Dopo averla curata lei allora buttò tutta l’ acqua che aveva preso quando stava nell’ acqua e poi disse – grazie per avermi salvato e io risposi – ho visto che eri in pericolo e mi sono buttato per salvarti . Comunque io sono Marcello e tu sei Pandora . Pandora rimase sorpresa del fatto che io sapessi il suo nome senza che lei me lo avesse detto e disse – come fai a sapere il mio nome senza che io ti abbia detto niente e io risposi – perché quando ti ho guarito ti ho messo la mano sul petto e ho visto tutti i tuoi ricordi . Pandora disse – Marcello dove ci troviamo ? , risposi alla sua domanda – ci troviamo sulla scogliera del Mar Egeo , però non nello stesso tempo in cui sei entrata nel vaso . Pandora disse – in che anno ci troviamo ? , risposi – ci troviamo nel 2011 , le cose sono molte cambiate . Pandora rimase un po’ sorpresa di questa cosa , io per rassicurala dissi – Pandora adesso vieni con me che ti porto a casa mia , li sarai al sicuro e soprattutto li ti aiuterò ad ambientarti in questo nuovo mondo che ti si è aperto davanti agli occhi . Aspettai la sua risposta e lei disse – ok , portami a casa tua . Io dissi a Pandora – prendi la mia mano , Pandora prese la mia mano sinistra , mi concentrai e ci teletrasportammo in camera mia . Pandora guardò fuori camera mia e vide vari palazzi , vide le piante , vide i lampioni e dentro di lei c’ era una sensazione di disorientamento e per rassicurala gli dissi – come ho detto , ti aiuterò ad ambientarti in questo nuovo mondo che ti si è aperto davanti ai tuoi bei occhi blu e Pandora disse – grazie Marcello . Poi aggiunsi – poi una volta ambientata in questo mondo io troverò il tuo amico Kratos sperando che sia ancora vivo . Pandora sentendomi dire queste cose disse – ok , Marcello .


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: