ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 31 marzo 2011
ultima lettura lunedì 30 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

L'età a ritroso

di johnnyeyes. Letto 862 volte. Dallo scaffale Filosofia

Non si è mai riusciti a conoscere il senso della vita, eppure alcune indicazioni per avvicinarci alla soluzione di questo quesito sono attorno a noi. johnnyeyes.

Miei cari lettori, è giusto incominciare codesto capitolo, con il presentare la mia linea di pensiero, poichè lungi da me l'intento di vendere un prodotto.

Sono una persona amante della corrente letteraria romantica, come seguace di U.FOSCOLO, G.LEOPARDI, A.MANZONI ETc. ritengo che la ragione sia tendenzialmente uguale in tutti gli esseri umani ma che è il sentimento a distinguere e rendere unico l'individuo.

Può un essere umano vivere senza passioni? e se la ragione deve prevalere sul genere umano, l'amore, l'amore quel sentimento che non ci si spiega, che nasce nelle viscere per poi entrare prepotentemente nell'anima con l'intento di far scoppiare il cuore di gioia , da dove viene ? e dove lo inseriamo nel contesto della ragione? Fate la vostra riflessione .

Ebbene, giunti alla fine di questa premessa qual'è il senso della vita? nessun filosofo o letterato ha mai trovato una risposta a questo difficile quesito , eppure siamo riusciti a trovare tanti segnali che ci portano sulla buona strada, quali? beh creare una famiglia con l'intento finale di mettere al mondo un figlio per continuare la nostra superiore specie.

La mia domanda sorge in questa riflessione , se siamo destinati a morire perchè non diamo un giusto valore alle persone che ci circondano ? alle cose che ci sono in torno? alla bellezza di un albero di pesco in fiore?

la risposta a mio parere e semplice, noi siamo esseri umani arroganti , pensiamo all'infinito mentre non prendiamo coscienza che il nostro è un tempo a scadere. Abbiamo la presunzione di poter vivere in eterno, accumuliamo sempre più soldi senza badare di fare del male al nostro fratello e siamo così stupidi da portare rancori a determinate persone che ci hanno fatto del torto anche dopo la morte; non capendo che il perdono eleva l'anima umana.

Per sopperire a tutto ciò si dovrebbe , a mio parere, sostituire il modello di assegnazione degli anni compiuti con un sistema a sottrazione.

Ogni essere umano nasce avendo 85 anni e ogni anno a compimento del suo compleanno se ne detrae uno , inutile dirvi che lo zero è presumibilmente la morte.

In questo modo una perso che attualmente ha 50 anni si troverà ad averne - 35 e più ci si avvicina allo zero e più l'essere umano dovrebbe diventare più amorevole verso se stesso e gli altri.

Il mio è un concetto forte , si , capisco che non tutti si troveranno su questa linea di pensiero, ma cosa ha senso in questa vita?

se permettiamo a preti di fare i pedofili, imprenditori ricchi di andare in paesi dell'est a comprare sesso da minorenni?

Cosa può salvare l'animo umano dalla noia e dalla decadenza ? visto che ogni valore in questo mondo prende sempre più il tono di superficialità....

No miei cari lettori , a mio avviso, questo mio concetto è più che valido.

Scritto da: Johnnyeyes .

Ps. Ogni commento è accettato con estremo piacere.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: