ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 4 febbraio 2011
ultima lettura giovedì 14 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

The mysteries of the lake Prima Parte

di thenightmare. Letto 595 volte. Dallo scaffale Fantasia

Prima Parte di questa storia d'amore con un tocco di Fantasy,come può un semplice lago,dimenticato persino da Dio,nascondere un mistero tanto grande

Prima parte

Era un giorno come tanti altri,Giorgio come sempre aveva voglia di starsene a letto che andare all'università,come tutti normalmente.

Si alzò dal letto e fece colazione,si vestì velocemente e uscì di casa.

Arrivato all’università,entrò in classe.

Tutto filava come sempre,il professore spiegava,e si doveva stargli dietro,altrimenti erano problemi tuoi.

Giorgio però,non ebbe potuto non notare la sua compagna di classe,che aveva il suo libro completamente fradicio per chissà quale motivo.

Non aveva mai visto quella ragazza,ed era difficile non accorgersi della sua presenza.

Aveva i capelli lisci e di un nero stupendo,gli occhi azzurri come il cielo ed un fisico stupendo,ci si poteva perdere nei suoi occhi.

Giorgio rimase a guardarla per tutta la lezione,mentre il professore spiegava e continuava a rimproverarlo.

La guardava con un sorriso da prendere a schiaffi,era rimasto con quel maledetto sorriso dall’inizio fino alla fine della lezione.

Quando la campana suonò,lei si era già alzata e prendendosi il suo libro fradicio,fu la prima ad uscire dalla classe,come se andasse di fretta.

Giorgio prese i suoi libri e li mise nella sua cartella,se la mise tra le spalle,poi uscì dalla classe.

Notò la nuova campagna che stava appena uscendo dall’edificio e lui cominciò a seguirla.

Mentre continuava a starli dietro,superando alcuni ostacoli,che erano altri alunni dell’università tornare a casa,si accorse che la ragazza stava prendendo un sentiero nel bosco.

Quel bosco portava fuori dalla città,che diamine ci andava a fare per quella direzione.

Giorgio tenne il passo,senza perderla di vista,non aveva mai fatto queste tipo di sciocchezze solo per parlare con una ragazza,mentre camminava non la perdeva mai di vista,non era mai concentrato cosi su qualcosa o qualcuno in tutta la sua vita.

Solo che tutto d’un tratto,la ragazza scompari dal campo di vista degli occhi di Giorgio,forse per gli alberi numerosi che potevano nasconderla oppure forse per un attimo di distrazione.

Giorgio cominciò ad allungare il passo,sempre più veloce,sempre di più,finche non si trovò davanti a se un lago,un piccolo lago,abbastanza profondo.

Ai suoi piedi,nascosto tra le foglie c’era il libro fradicio della compagna,ma di lei nessuna traccia.

Giorgio prese il libro tutto fradicio,ormai da buttare.

“Forse abita qui vicino,e percorrendo questo percorso potrebbe esserli caduto nel lago” si propose Giorgio questa teoria nella sua mente.

Prese il libro,togliendo le foglie incastrate nelle pagine e,uscendo dal bosco,se lo portò a casa.

Almeno nell’indomani avrebbe finalmente trovato la scusa per parlargli,e magari di chiarire anche i suoi dubbi.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: