ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 20 gennaio 2011
ultima lettura sabato 21 novembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Iacet

di GoThIkA. Letto 627 volte. Dallo scaffale Pensieri

Da qui posso ancora sentire l’eco dei nostri brividi e riviverli asciugando le mie lacrime. Da qui posso ancora contare i secondi andati, scanditi come un conto alla rovescia. Da qui posso ancora vedere i tuoi sorrisi portati via dal tempo, porta...

Da qui posso ancora sentire l’eco dei nostri brividi e riviverli asciugando le mie lacrime. Da qui posso ancora contare i secondi andati, scanditi come un conto alla rovescia. Da qui posso ancora vedere i tuoi sorrisi portati via dal tempo, portati via da me. E da qui posso ancora respirare l’aria che tirava e sentire il sapore dei nostri baci.
Amaro.
Dicono che nominare il nome di qualcuno sia un modo come un altro per accendere un lumino e tener vivo il suo ricordo. E dicono che nominare costantemente il nome di qualcuno sia un po’ come chiedere ad Iddio una seconda possibilità. Il mio nominare però trascende dal caso generale e prende nuove sfumature. Il mio nominare nasce dalla passione. E l’impossibilità di concretizzazione lo rende ossessione. Vecchi ricordi.
Da cancellare.
Se è vero che il dolore fortifica, i miei muscoli dove sono? E se è vero che il tempo guarisce, allora oggi è ancora ieri. Si dice che i consigli vengano in sogno, ma senza i consigli non riesco a dormire. E si dice che l’occhio distragga la mente dal rancore, ma oramai son cieco.
D’amore.
Dimmi, dimmi dov’è la tanto attesa amnesia! Dimmi, dimmi perché il nome tuo non va più via! E allora dimmi, dimmi quanto regge il mio ricordo! Dimmi, dimmi se il nostro Dio non ascolta oppure è sordo!
E se tutto passerà, solo dimmi quando! E se tutte le ferite si rimarginano, solo dimmi come! E se il passato è solo storia, dimmi come cancellarlo dalla mia memoria!
False verità!

Claudio Caliendo


Commenti

pubblicato il 20/01/2011 18.46.28
cri52, ha scritto: ..vivere per ricordare o ricordare per vivere? accogliamo ogni giorno come ci arriva. Mi rechi piacevolezza con i tuoi scritti, nessun escluso. grazie!
pubblicato il 22/01/2011 21.57.02
tartaruga82, ha scritto: anch'io ho qualche problema con i ricordi, le ferite e annessi e connessi...secondo me il dolore non passa mai, bisogna imparare a conviverci...

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: