ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 20 gennaio 2011
ultima lettura martedì 15 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Sabba.

di elisa55. Letto 523 volte. Dallo scaffale Fantasia

Strane fenici rinate dalle braci del tempo offuscano il cielo,Argentea impalpabile seta.Volteggiano e cercanoIl dio un po' bestia, un po' uomo,Che zu...

Strane fenici rinate dalle braci del tempo offuscano il cielo,
Argentea impalpabile seta.
Volteggiano e cercano
Il dio un po' bestia, un po' uomo,
Che zufola ai piedi di un'albero vecchio
L'antico richiamo dell'eros mai conosciuto.
Ha gli occhi di fuoco,
E una strana barbetta caprina.
Sorride,
Scoprendo gli abissi infuocati del nulla.
Scrutando il notturno, lunatico buio,
Intuisce,
Gia' pronto a putridi orgasmi,
Il battito lieve di ali,
Creato dal sogno di mille streghe fenici.
Arrivano i morbidi cigni
Dalle bianche carni selvagge.
Adorano, col cuore inondato di rabbia e paura,
La vile erezione del mitico capro,
Partorito dal sogno di una dea
Sperduta nel flusso del tempo.
Cercano, non piu' magiche ombre,
Il fuoco mai spento di quel capro in calore.
Urlando straziano l'aria,
Belati,latrati. sconci squittii.
Nubi di fiamme cavalcano il cielo,
Per rovesciare su quei corpi avvinghiati
Torrenti di stelle cadenti.

Lontana una luce
Rischiara improvvisa quel buio disfatto.
Un raggio di sole,tiepido, appare.
E' la fine.
La luce irrompe
Lenta e potente padrona,
E quelle ancora avvinghiate
In strani miscugli che sanno di bestia,
Bruciano lente nel roseo chiarore dell'alba.
Un momento,
Tutto scompare,
Nel tiepido aroma di un vento leggero,
Che alita
Il fresco profumo di fiori appena sbocciati.
Poi il nulla.
La fine del mito,
Di favole antiche nate nell'infanzia del mondo.
Torna il tiepido sole a scaldare la vita reale.

Ma un'ombra appare furtiva,
Ai piedi dell'albero vecchio,
E zufola, lenta, l'antico richiamo.


Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: