ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 1 novembre 2010
ultima lettura mercoledì 14 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Prologo

di carlo72. Letto 870 volte. Dallo scaffale Pensieri

Il suo nome e’ Morte. Conosciuta anche come l’Oscura Signora, narra una leggenda che tanto tempo fa, all’inizio dei tempi, Il Dio partori’ due gemelle. L’una aveva il potere di dare la vita, l’altra il potere di toglierla.

Sei novembre 2010, ore 06 del mattino di una tranquilla, anonima giornata. A Londra il rumore della vita, mai assopitosi del tutto nel corso della notte, torna a farsi sentire. E' ancora buio, ma l'assenza di nubi nel blu intenso del cielo, lascia intendere che il sole regnera' incontrastato. Per le strade della citta' gli autobus scorazzano indisturbati, raccogliendo, ad ogni fermata, facce assonnate che si dirigono al lavoro.

Per il cielo fluttua leggera l'ombra di una donna. Ha lunghi capelli corvini, lisci, che le ricandono sulle spalle e sulla schiena. Appare alta e slanciata, la vita esile, il seno quasi inesistente. Indossa un abito scuro e stretto, che le arriva sino ai piedi e pone in risalto la sua magrezza. Il viso e' ovale, leggermente affilato, la pellle di un pallore diafano che contrasta con il rosso delle labbra, tirate in un sorriso beffardo. La mano destra poggia su un bastone di legno la cui estrremita' e' impreziosita da una sfera di cristallo che emana i colori dell'arcobaleno ad ogni minimo bagliore che cattura. E' bella. Ma di una bellezza non terrena, che incute timore. La sua eta' e' indefinita, come sospesa nel tempo. Il suo nome e' Morte. Conosciuta anche come l'Oscura Signora, narra una leggenda che tanto tempo fa, all'inizio dei tempi, Il Dio partori' due gemelle. L'una aveva il potere di dare la vita, l'altra il potere di toglierla. Quando crebbero il padre creo' per il loro piacere l'universo e impose loro il compito di regolarlo. Cosi' dall'alba dei tempi le due sorelle imprimono il ritmo alla vita, l'una la crea, l'altra sapientemente la toglie. Sono indifferenti ai destini degli individui che cadono sotto la loro tirannia, conscie che un principio senza fine non ha senso.

Ore 07:00 del mattino di una qualsiasi giornata: il sole inizia a spuntare, il cielo si ricopre di una venatura arancione, che si fa sempre piu' intensa, uno stormo di uccelli spicca il volo verso l'orizzonte, omaggio alla luce appena risorta. Non tutti coloro che si sono alzati o si stanno per alzare stasera potranno vedere il tramonto. Altri invece non avranno la possibilita' di poggiare di nuovo la testa sul cuscino.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: