ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 18 settembre 2010
ultima lettura martedì 5 febbraio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

La stanza degli specchi

di gotica. Letto 534 volte. Dallo scaffale Fantasia

 La stanza degli specchi Capitolo 2 Tremante, mi volto lentamente,ma non vedo nessuno.Sento come una specie di sibilo, le candele iniziano a tremolare,sembra quasi che debbano spegnersi..Poi la vedo: Riflessa nello specchio.Una ragazza,avr.......

La stanza degli specchi


Capitolo 2

Tremante, mi volto lentamente,ma non vedo nessuno.

Sento come una specie di sibilo, le candele iniziano a tremolare,sembra quasi che debbano spegnersi..

Poi la vedo: Riflessa nello specchio.

Una ragazza,avrà circa vent'anni,volto pallidissimo,i suoi occhi scuri sono molto tristi,ha capelli scuri e molto lunghi.

Sembra quasi che le candele,si siano unite per formare un unica luce,illuminando il volto della giovane.

All'inizio,sembra quasi che voglia piangere,sono spaventata,ma osservando il suo volto,provo un po' di tenerezza.

Mi avvicino lentamente è come se lei mi stesse chiamando per aiutarla.

Quando sono vicino allo specchio,guardo quasi incantata quegli occhi tristi.

Non ho neppure il tempo di pensare, che su quel volto pallido appare dapprima un sorriso che un po mi rassicura,ma lentamente quel sorriso,si trasforma in un ghigno..Quel volto inizia ad assumere un aspetto demoniaco.

Risate diaboliche,riempiono la stanza,unite ad urla infernali.

Il volto adesso appare su tutti gli specchi, che sembrano muoversi ondeggiando.

Avverto molte presenze,che mi girano intorno,iniziano a strattonarmi,fin quando cado a terra..



Commenti

pubblicato il 19/09/2010 1.11.52
akire, ha scritto: E poi? che succede ora?
pubblicato il 21/09/2010 23.15.18
fiordiloto, ha scritto: wowowow! :-) Bravisisima amica mia!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: