ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 24 luglio 2010
ultima lettura mercoledì 6 maggio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

VISCERE DELL'OCEANO

di Inara. Letto 875 volte. Dallo scaffale Poesia

Fisso dalle profondità marine la luce che attraversa la superficie del mare, le mie ossa si decompongono, un giorno farò parte di...

Fisso dalle profondità marine la luce che attraversa la superficie del mare,

le mie ossa si decompongono, un giorno farò parte di questo oceano.

La piccola luna timida dipinge il mare, colore timido avvicinati a me,

svuota le mie viscere piene di rancore che è in me, un giorno potrò vedere lei con occhi più limpidi?

Un giorno potremmo vedere il più bel panorama che più ti si addice.

Quel giorno vorrei che fosse oggi.

Il vento freddo d'estate mi sta arruginendo il cuore, dammi l'amore che provo per te.

Non riesco a vederti, la ruggine mi copre gli occhi,

non riesco più a vederti, la lontananza è sempre più distante.

Per sempre immerso nelle viscere dell'oceano, per sempre...

lei più lontana.




Commenti

pubblicato il 24/07/2010 7.16.17
leti, ha scritto: è proprio così il cuore si arrugginisce e non si sente piu amore e non si riesce piu a vedere spero tu possa togliere la ruggine vedere con lei il piu bel panorama

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: