ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 7 luglio 2010
ultima lettura domenica 31 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il Ministro, l'elusione e il povero -atto II°

di sonnoire. Letto 407 volte. Dallo scaffale Fantasia

   Sig. Ministro ho lavorato e il suo consiglio ho ascoltato. Avrei pensato ad una Società. Con dipendenti, quasi uno stato. Avrà potere e scriverà. Sarà attiva in tutto il paese. Non sentirà ragione o pretesa. S...............

Signor. Ministro, ho lavorato

e il suo consiglio

ho ascoltato.

Avrei pensato ad una Società

con dipendenti,

in quantità.

Avrà potere e scriverà.

Avrà potere: pignorerà!

Sarà attiva in tutto il paese.

Non sentirà ragione o richiesta.

Sarà sicuramente più che indigesta.

Sono convinto del risultato.

Sarà un soggetto remunerato.

Non potrà infine pensare da se,

dipenderà da noi e

dal nostro Re!

Non sarà sola ad operare,

l' affiancheremo col Tribunale.

Lascerà fare il ricco e potente,

rincorrerà il povero ed il demente.

Dei dipendenti farà una strage!

Degli impiegati un bel martirio.

Dei commercianti…

sarà il delirio!

Domanderà multe prescritte.

Esigerà vecchie gabelle!

Di queste genti avrà la pelle.

Del ceto medio, solo le spoglie!

*

- Sono ormai certo del suo sorriso.

''Sono entusiasta che sia contento!''

Confido quindi: nel suo... riconoscimento

e di un considerevole aumento.

Perché anch’io, mi sembra giusto,

possa trar’: godimento:

è un mestieraccio il mio, lo sa?

E che le tasse vadano pagate non si discute ed è vero: sono un segno della socialità.

Ma solo per i poveracci ed il ceto medio?

By Son Noire



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: