ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 28 giugno 2010
ultima lettura domenica 10 marzo 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Vivere in un sogno V parte 2

di Sana. Letto 608 volte. Dallo scaffale Fantasia

Contiuo a guardarlo, dopo quello che ho detto, non mi risponde più.Lo ho offeso? Non volevo.-Ti piace questo posto?--Si...- -Quando ti senti st...

Contiuo a guardarlo, dopo quello che ho detto, non mi risponde più.
Lo ho offeso? Non volevo.
-Ti piace questo posto?-
-Si...- -Quando ti senti stanca, che vuoi un attimo... di stop, da qualsiasi vita. Vieni qui, se proprio ci deve essere qualcuno a romperti le scatole, sarò solo io...- Guardo il paesaggio, da quando sono arrivata qui non è ancora sceso il sole.
-Non tramonta mai?- Domando.
-Vuoi che diventi notte?- -No, però non capisco... Possiamo andare a farci un giro?-
-Certo, dove vuoi andare?- - Al centro, ma... da dove si passa?-
-Questo posto è frutto della tua immaginazione, devi scegliere te. Basta che ti concentri su dove vuoi andare e ci andiamo- Mh bene... Devo solo concentrarmi dunque...
Chiudo gli occhi e mi immagino il centro, con tutta la gente, i negozi... il chiasso. Li riapro.
-Come è possibile?- Davanti a noi c'è lo scenario che mi ero immaginata.
-Qui tutto quello che vuoi si avvera, ma... nel limite del possibile. Non puoi volare, non puoi passare attraverso i muri, non puoi respirare sott'acua, ma puoi, come hai visto, teletrasportarti, far scordare le cose alla gente... Puoi anche tornare indietro nel tempo, non puoi riviverlo, puoi solo rivederlo, nessuno ti vedrà, quindi possiamo anche farci vedere-
-Interessante...- Camminiamo per il corso. Stefano parla a raffica di questo e di quello, la cosa divertente è che parla senza sapere se lo ascolto o meno...
-Ma io lo so che mi stai ascoltando!-
-Che fai?! Mi leggi nel pensiero?- -Una cosa del genere, diciamo che stiamo come in contatto e tu puoi leggere i miei pensieri ed io i tuoi-
-E perchè non li sento? Per caso tu non pensi?-
-Spiritosa. Non li senti perchè li blocco. Con un po'di esercitazione puoi bloccarli anche tu-
-Voglio farlo. Voglio esercitarmi- -Dove?- Mi concentro pensando al luogo di prima, ma qualcosa, quando apro gli occhi, non torna.
-Perchè è notte?-
-Qui non rimane come era all'inizio quando ti concentri su qualcos'altro, il tempo fermato torna alla realtà. Per esempio, siamo venuti qui che era il tramonto e tu non volevi che finisse, ma intanto il sole sarebbe sceso, quindi quando non hai più pensato al tramonto, questo ha seguito il normale percorso-
-Complicato-
-Da spiegare si, ma poi ti verrà spontaneo-
-Prima devo impedirti di farti gli affari miei- -Come vuoi, allora, chiudi gli occhi e concentrati... -
Ascolto il vento il fiume che scorre lento, quasi addormentato, sul suo letto, il volo degli uccelli, il cantare dei grilli, fino a che non diventano un unico rumore.
Non sento Stefano parlare. Riapro gli occhi...
Non ci credo!... Sono dinuovo nella mia stanza?!... Ma che razza...
-Santo cielo!... Non ne posso più!...Non mi sono neanche esercitata- Ripenso a quello che ho detto. Mi viene da ridere, quanto sono stupida, è solo un sogno!...
Marica entra in casa strillando.
-Erika!... Ancora a dormire? Guarda che faremo tardi!... - Mi sbrigo a lavarmi, vestirmi e fare colazione. Non so in quali condizioni mi trovo e non voglio neanche saperlo. Marica parla.
-Oggi io e gli altri andiamo al cinema, e poi...-
-Posso venire anche io?- La blocco. Quasi non le viene un colpo.
-Cosa?! Vuoi venire con noi?!... Amica mia, stai bene?-
-Che film andate a vedere?- -Un horror- Bene...
-Perchè vuoi uscire?- Chiede incuriosita.
-Dopo che ho fatto i compiti c'è il rischio che mi addormenti, e non voglio proprio dormire-
-Vuoi vedermi morta? Prima mi dici che vuoi uscire con noi e poi, dormigliona che non sei altro, mi dici che non vuoi dormire... Ma perchè?-
-Stò facendo un incubo che continua a ripetersi... E meno lo faccio, meglio stò-
-Ehi, non sono mica così brutto io!..- Stefano esce da dietro l'angolo.

Ma che stà succedendo? Non è forse la realtà questa?...



Commenti

pubblicato il 28/06/2010 17.09.49
Kitsune, ha scritto: Stefano?! STEFANO?! x Ville!!..
pubblicato il 29/06/2010 14.56.20
Sana, ha scritto: Tnt gli altri nomi li sai... immaginati quelli no... XP!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: