ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 22 giugno 2010
ultima lettura venerdì 10 gennaio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Storia Di Un Amore Parte Seconda

di mirketo. Letto 814 volte. Dallo scaffale Amore

Storia Di Un Amore : Parte Seconda. Passarono due mesi dopo quella serata,Franco e Giorgia andarono a vivere insieme in una casetta con vista mare,dav...

Storia Di Un Amore : Parte Seconda.

Passarono due mesi dopo quella serata,Franco e Giorgia andarono a vivere insieme in una casetta con vista mare,davvero molto spaziosa e carina,ma anche molto costosa.

Giorgia passò la sua crisi d'imbarazzo parlandone con Franco,lui gli rispose :

-Se sei imbarazzata quando usciamo e ci vedono tutti,vuoldire che non mi ami!

-Non ho detto questo...-Li rispose.

-E allora cosa?-li domandò Lui

Lei non seppe cosa risponderli in quel momento,ma quelle parole la fecero ragionare,lei voleva essere felice con lui,ed era sicura di amarlo,e cosi dopo un paio di giorni da quel dialogo,in ogni uscita che fecero, il suo imbarazzo sparì nel nulla.
Però non successe subito dopo quel dialogo,dopo che Franco li disse quello che pensava si offese anche di quello che,Giorgia li rivelò,lei cercò di spiegarli ma lui non l'ascoltò e la cacciò di casa,lei uscì con le lacrime agli occhi e ritornò a vivere nella sua vecchia casa.

Dopo tre giorni,Franco si pentì di quello che aveva fatto,così entrò in macchina,cliccò con forza l'acceleratore e raggiunse la casa di Giorgia,quando ci arrivò,scese dalla sua vettura,prese dei sassi e li lanciò contro il vetro della finestra dell'appartamento di Giorgia.
Giorgia sentì il rumore,si affacciò,vide Franco,dopo aprì la finestra e sentì Franco che li fece una serenata,anche se fù stonato, riuscì a riconquistare il cuore di Giorgia,così lei scese e una volta fuori corse verso Franco e lo abbracciò.

Dopo un paio di settimane, a Giorgia arrivò una lettera anonima,gliela mandarono per posta,diceva :



Alla mia amata...

Tu sei la mia ragione di vita.

Tu sei come il mio primo regalo.

Tu sei la luce che mi indica la strada.

Tu sei Tutto!

Ti Amo...




All'inzio Giorgia pensò subito già dalla prima frase "Alla mia amata" che la lettera fosse di Franco,allora parlò con lui quando ritornò a casa da lavoro.

- Ciao Amore...-li disse lui.Si scambiarono un bacio tenero,poi Giorgia li disse :

-Ciao...Senti Amore,è tua questa lettera?

-No...Io non ti ho spedito nessuna lettera.-Li rispose lui.

-Allora chi me l'ha mandata?-chiese curiosa Giorgia.

All'inizio lei ci rise sopra...era contenta di avere un ammiratore segreto oltre al suo amato,finche non incominciarono ad arrivarne altre,la seconda li arrivò una settimana dopo,questa diceva :


Avrei tante cose da dirti

Ma è meglio che adesso sia il silenzio a far padrone

Un silenzio strano

Un silenzio che afferma urlando tutto il mio amore


Le lettere anonime non finirono mai...continuarono ad arrivare,sempre di più,ogni giorno Giorgia ne ricevè una,Se non nella posta,le trovava sotto la porta.
Una volta invece,qualcuno bussò la porta,lei aprì...non c'era nessuno,guardò sul tappeto e ci trovò un cd,lo prese e lo mise nell'hard Disk,era una canzone scritta apposta per lei.

Ormai fù stufa di quelle lettere,così, in una mattina delle tante,prese un foglietto di carta,su di esso scrisse "Basta!Non ti voglio...Vai via!" e lo attaccò con dello scotch fuori dalla porta.
L'ammiratore segreto,un'ora dopo si avvicinò alla porta della casa, senza fare rumore,però guardo accidentalmente il biglietto sulla porta e il suo cuore si spezzò in mille,con le lacrime agli occhi se ne andò.

Le successive mattine,Giorgia non riceve più nessuna lettera...L'ammiratore aveva smesso,ed era un bene,visto che tra una settimana,Giorgia si doveva sposare con Franco,ma da lì in poi Giorgia si domanda "Ma chi era?".


Finalmente arrivò il giorno del matrimonio,Giorgia si alzò dal letto,Franco stava ancora dormendo,lei andò in cucina e preparò la colazione per tutti e due.
La mise su un vassoio e la portò a Franco che si era svegliato,appena rientrata in camera vide Franco tutto bianco...Non riusciva ad alzarsi dal letto.

-Non sto bene...-Li disse.

-Lo vedo...-poi aggiunse

-Sarà la tensione..Non è un giorno come tutti gli altri.

-Non credo sia per questo...Mi sarebbe già venuta prima

-Vero...Sarà meglio chiamare un dottore.

Il dottore arrivò,entrato in camera visitò Franco,non seppe cosa dirli...non riusciva a capire che cos'aveva il suo paziente...se la cavò dicendoli la classica frase che dicono tutti i dottori :

-Per il momento non sembra nulla di grave,è meglio che si metta a riposo.

Così il matrimonio fù rimandato,che peccato,pensò Giorgia,ma quella era l'ultimo dei suoi problemi dopo quello che,molto presto,stava per succedere.

I giorni dopo,Franco continuava a stare male,non si alzava mai dal suo letto,così venne portato di corsa in ospedale.

Giorgia si sedde su una poltrona scomoda dell'ospedale,aspettando impaziente il dottore,l'attesa fù orribile,che cosa era successo al suo amato,proprio quando si dovevano sposare,Dopo una mezz'oretta circa uscì il dottore,Giorgia si avvicinò ad egli e li chiese :

-Allora??Come sta mio marito?Che cos'ha?è grave???

-Deve essere forte signora...la situazione è grave....

-Oh mio Dio...Perche???Che cosa succede a mio marito????La prego me lo dica!.

-Ha un tumore.


-Cosa????-Rimase impallidita Giorgia.

-Mi dispiace...

Lei rimase a bocca aperta,non riuscì a crederci...poi mostrando il suo immenso dolore urlò

-No...Non può essere....La prego!No!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.

CONTINUA



Commenti

pubblicato il 22/06/2010 22.54.33
akire, ha scritto: Oh no..questo proprio no. E ora come finirà?

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: