ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 10 giugno 2010
ultima lettura mercoledì 30 settembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

l'uomo che non parlava la mia lingua

di Mario Vecchione . Letto 566 volte. Dallo scaffale Poesia

e ai fuochi della nottegli parlai di leicosì forteda far vibrare l'aria attornogli parlai di un amoreche poteva esseree di occhi belli da ru...

e ai fuochi della notte

gli parlai di lei

così forte

da far vibrare l'aria attorno

gli parlai di un amore

che poteva essere

e di occhi belli da rubare

così dolce

che caddero le stelle

come monete d'oro

gli dissi della sua morte

con tutto il dolore del sangue

che i venti soffiarono sui fuochi

come un tempesta di sabbia

ma l'uomo taceva

***

esplose come tuono la rabbia

e l'uomo parlò la mia lingua

e disse di non smarrirmi

e che la morte è un altro modo di vivere

con chi si è amato

***

l'uomo che la mia lingua

non parlava



Commenti

pubblicato il 11/06/2010 10.58.43
PaoloV, ha scritto: L'Altro. L'uomo nero,lontano,estraneo,che improvvisamente è dentro di noi ed è uno degli io,e condivide il dolore,e dalla sua alterità irriducibile,lo lava,con l'atavica sapienza delle profondità della vita. Allora scopri che l'Altro parla la tua lingua,è il custode,il compagno di viaggio del tuo dolore,del nostro dolore davanti all'incomprensibilità della morte. Ti ringrazio del commento. Non sono Paolo V° ! ma solo PaoloV! Anch'io condivido il tuo intenso amore per clero e affini...

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: