ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 10 giugno 2010
ultima lettura domenica 18 ottobre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Automatic /one man’s show (leggendo uno Zimmermann in acne e acido)

di spitz. Letto 666 volte. Dallo scaffale Poesia

..

Sezionare con scrittura automatica lucida, precisa

ludica, lucciola, lambisce il corno di tonnellate di carne da macello

o da ufficio comodo e adiposo

Sanculotti da pista da ballo & catene d’oro, strafalcioni di importanza capitale per congestionare un pubblico che ormai sanziona il peccato col telecomando

Hey giocatore di fresbee imberbe e seboso riposa il guerriero di cera nelle tue vene di teflon e algoritmiche boccate di demenza senile, putridità gratuitamente vellicate con putibonde interiezioni

Sesso/Sasso salta il fosso

Fissa/Fosse fase di frontiera o

Fanfara con feluca

Fantasma in debito di terrore

L’Errore? L’errore erode? Erode roso dalla violenza fetale.

Festa

Talare

Levante e sciolte le renne dal manichino adorato.

E quel tizio che si spaccia per un tuo amico dei giorni della civetta/freddo e cascamorto come una dottrina se ne va in giro tutto impettito con uno squarcio nella testa che ne dovrebbe fare un pop-modello/Art Blakey rutterebbe su una chevy acciaccata se non fosse che la morte non fa credito e il cancro sceglie sempre il domicilio che più gli piace.

Prendo la mia spada di plastica/sottanone & corazza di prugna e caccio un ululato mentre slogo la mascella della tettona-afiori/non faccio la fila perchè Vi odio nel vostro titillio verticale.

Ora affanculare il mondo mentre cammino pieno di parole in faccia/sbuccio la luna del suo pallore falsamente suadente

Quale scribacchino adorante potrebbe dir meglio di un fottutissimo vecchio selvaggio? Forse rubicondo e scalcinato ma pur sempre un vecchio vero figlio di puttana!

Ora ti lascio mio dolce e

A proposito ricorda

Non è necessario dare un nome ad ogni cosa. Quindi ti odio e basta.

Arrivederci

Dal cammello passato per la cruna.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: