ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 6 giugno 2010
ultima lettura sabato 19 ottobre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

INFERNO:L'inizio di una storia...

di mirketo. Letto 742 volte. Dallo scaffale Fantasia

L'inizio di una nuova storia...commentate è,devo sapere come sono nei fantasy per ora.Attenzione!NON è BASATA SU NIENTE,è UNA STORIA INVENTATA..

INFERNO: L'inizio di una storia...

Era un giorno come tanti altri, per precisare era il quattoridici maggio 2008,per una strada buia e deserta passò una macchina,alla guidia di quella vettura c'era Matteo...
Matteo era un ragazzo di venticinque anni,si era appena laureato in legge e presto si sarebbe sposato con la sua compagna che in quel momento era sul sedile accanto:Marissa.
Marissa invece era una ragazza pigra,non aveva neanche preso il diploma di terza media,ma come dice il proverbio:Gli opposti si attragono!.
Nei sedili posteriori c'era Manuele,un ragazzo molto giocerellone,difficile che ti prenda sul serio e anche molto rompi scatole.
Manuele si trovava a destra... Mentre a sinistra c'era Luca,a differenza di Manuele lui era molto serio ed era innamorato di Marissa dal primo giorno che l'aveva vista...
Stavano percorrendo la strada,accanto a loro c'era un fiume,Matteo fissò una luce che si avvicinava sempre più a loro...si illuminava sempre di più finche non si accorse che erano i fari di una macchina.
La macchina li sfiorò di colpo,Matteo sterzò verso destra e finì dritto nel fiume.
La macchina stava sempre più annegando ogni secondo che passava,l'acqua cominciò a penetrare finche non occupò tutta la macchina...
I quattro ragazzi trattenerono il fiato per un po' di tempo ma nessuno di loro ce la fece a sopravvivere,per prima morì Manuele,che d'altronde non sapeva nuotare,poi Matteo che continuava a tenere stretta la mano di Marissa,per penultima morì quest'ultima e per esclusione Luca che continuava a picchiare con le mani il vetro...
I quattro si svegliarono in un posto che non avevano mai visto e avevano anche perso la memoria di quello che era successo pochi minuti prima,si trovavano in un mondo immateriale,composto da nove cieli...proprio così...era il paradiso...
Un angelo dei tanti si avvicinò a loro e li disse:
"Benvenuti nel paradiso."
"Nel paradiso?!"Domando Manuele che era ateo.
"Si,se siete già qui significa che non avete commesso nessun peccato"
"Non ci credo..."Disse dubbiosa Marissa
"Non possiamo essere morti..."Disse Matteo
"Invece si,siete morti affogati in un fiume,adesso non ricordate niente,succede sempre quando si sposta un anima dalla terra al cielo..."
"Non possiamo essere morti,voglio tornare sulla terra io!Dopo tutti i sacrifici per la mia laurea non può finire cosi..."disse Matteo L'angelo abbassò lo sguardo e disse:
"Sapete..esiste una prova che se viene superata puoi ritornare sulla terra,purtroppo è molto pericolosa e fin'ora nessuna persona è riuscita a superare."
"In che cosa consiste?"Domando Luca.
"Per poter ritornare sulla terra voi dovete... voi dovete. . . .Fare un giro completo nella prima canticha...L'inferno!"



Commenti

pubblicato il 06/06/2010 9.49.41
akire, ha scritto: Come inizio direi che promette bene..al prossimo.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: