ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato venerdì 28 maggio 2010
ultima lettura venerdì 13 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Jack e La Porta Magica- Prologo

di Marcellot91. Letto 685 volte. Dallo scaffale Fantasia

Questa storia parla di un ragazzo di nome Jack di 13 anni , un ragazzo coraggioso , che ha una grande curiosità ,e sopratutto lui non vieni molto considerato dai genitori perchè sono semprè occupati a lavorare al computer , il lavo...

Questa storia parla di un ragazzo di nome Jack di 13 anni , un ragazzo coraggioso , che ha una grande curiosità ,e sopratutto lui non vieni molto considerato dai genitori perchè sono semprè occupati a lavorare al computer , il lavoro è fare un libro sugli attrezzi da giardino e per farlo usano molto il computer , anche loro trascurano Jack lo vogliono molto bene.Un giorno loro deciserò di trasferirsi in un luogo molto bello chiamato Pink Palace e in questo luogo c’ erano persone molto simpatiche e divertenti tra queste c’ erano le signore Ms. Spink e Ms. Forcible che tanto tempo fà erano due grandi attrici , molte simpatiche pure loro come il Mr Bobinski e poi c’ era il signore Bobinski che dice che ha dei topi ballerini , oltre a questo lui e molto simpatico e altruista e sopratutto molto attlettico, Jack prima di andare a conoscerli va a fare un giro per la casa , la casa era molto grande , bella e spaziosa e in pochi giorni finirono di portare la loro robba dentro questa nuova casa , Jack si stava scocciando e chide alla mamma < mamma posso uscire mi scoccio di stare qui senza fare niente > e la mamma dice a Jack < si , va a incontrare i vicini forse ti divertirai lì > e Jack dice a sua madre < ok , adesso vado > , Jack uscì e andò a casa delle signore Ms . Spink e Ms. Forcible , busso alla porta e la signore Ms . Forcible aprì la porta e dice < guarda chi c’ è il piccolo Jack , se vuoi entra > , Jack entrò e vide la loro casa era molto bella , c’ erano un sacco di vestiti . Poi il piccolo Jack notò il gioco del Monopoli e chiese genitilmente alle signore < perchè non giochiamò un pò a questo gioco > e Ms. Forcible e Ms. Spink accettarono , il gioco stava procendo bene ,e stava quasi per vincere la signora Spink , poi toccò a jack pescare la carte e grazie a quella carta , lui riuscì a sconfiggerle e dopo aver giocato dice a loro < ci vediamo , ora devo andare a vedere il signore Bobinski> , le signore salutarono Jack , e poi lui andò a salutare il signore Bobinski , una volta salita le scale per arrivare li e vede il signore Bobinski fare esercizzi , Jack si avvicinò e dice a lui < buongiorno signor Bobinski > e Bobinski dice a Jack < Buongiorno Jack , come stai ? , ti piace questo luogo ? > e Jack dice a lui < sto bene e mi piace molto questo luogo anche se non l ‘ ho esplorato tutto > e Bobinski dice a lui < allora , vedi li , più lontano c’ è un sentiero che porta a un pozzo , va a vedere forse troverai qualcosa di bello lì > e Jack dice < ok , adesso vado a controllare > e Bobinski dice a Jack < aspetta un attimo , che ti dò una fiondo così se ti dovessi mettere nei guai ,sei armato con qualcosa e sopratutto puoi difenderti > e Jack dice a lui < grazie adesso vado >, dopo un pò vi avviò verso il sentiero , mentre Jack andava lì vide che gli alberi erano tutti spoglì , il clima era diventato freddo e poi dietro quegli alberi spogli , c’ era un ragazzo di nome Jarod su una bicicletta e , indossava un mantello nero e una maschera che faceva terrore , inizio a correre con la bici e poi fa mettere paura al ragazzo e dice < ma sei scemo , mi hai fatto venire un colpo > e Jarod dice a lui < ok , scusami >, dopo se ne torna a casa e riposa un pò per quello che ha fatto , poi mentre se ne va in salotto un luogo dove si riposa , vede che dietro una delle due poltrone c’ è un porta segreta , non ci entra prenche quando la aprì non c’ era alcun passaggio , dopo quando se ne andò a letto a dormire , inizia a pensare chissa dove porta quel passaggio , dopo averci pensato un pò lui dice tra se e se < quando papà e mamma escono , io vedo c’ è il passaggio ed entro>.


Commenti

pubblicato il 30/10/2010 13.45.53
Lucertolina, ha scritto: Incuriosita, perchè trovo il testo molto interessante.- Bravo.-

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: