ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 17 febbraio 2010
ultima lettura venerdì 2 agosto 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

HAUTE SAVOIE la strada del paradiso...

di CASSANDRE. Letto 545 volte. Dallo scaffale Viaggi

Lasciato il viale ombroso, di grandi betullela vettura scintillò baciata appena dai primi raggi di sole...era un fresco mattino di Marzo...Facevano capolino dai sedili posteriori due testoline minuteche con il viso appoggiato ai vetri salutavano...

Lasciato il viale ombroso, di grandi betulle
la vettura scintillò baciata appena dai primi raggi di sole...
era un fresco mattino di Marzo...
Facevano capolino dai sedili posteriori due testoline minute
che con il viso appoggiato ai vetri salutavano con piccoli gesti
la silenziosa casa ormai in lontananza...
con le stridule grida dei bimbi felici alle prime luci
di di un giorno qualunque...
la dimora così maestosa vista da vicino allontanandoci
diventò allo sguardo sempre più piccola e lontana..
il sole adesso inondava di luce ogni cosa...
il nostro viaggio sulla strada del paradiso iniziò...
Il mattino nelle prime ore regalò al mio sguardo
la festosa magia di una favola ...
che sarebbe durata l'intero percorso..con un desiderio estremo
di assoluta libertà ...
di cui il mio spirito sentiva il bisogno..
i miei occhi di tanta bellezza non furono mai stanchi...
L'Alta Savoia ci attendeva e con lei i nostri sogni...
che volevamo parzialmente realizzare..in poche ore...
in quel brevissimo viaggio...
lungo le sponde di un lago incantato,dove il tempo
sembra rallentare con il suo scandire... la vita...
circondato da stradine e case che sembrano
chicchi di riso in un manto di un verde che toglie il fiato...
La nostra colonna sonora era "WHEN A MAN LOVES A WOMAN"...
e un unico coro di voci lievi...intonò quel canto...
Dopo ore di viaggio immersi in un atmosfera pacifica
imboccammo una statale che da Martigny,
porta diretti sul lago LEMAN...placido..sembrava accoglierci...
dopo una serie di curve su valli e colline
che circondano l'intera zona...
a quell'ora vivacissima di turisti frettolosi ...e ridenti
all'imbarco per la prima escursione della giornata...
ospiti graditi delle moderne motonavi o battelli
che si staccano adagio da quelle rive felici...
La prima fermata fù MEILLERIE,piccolo centro turistico
che insieme a S.GINGOLPH formano un oasi
di ospitale gioiosità con suoi pochi resort
dove si può trovare il meglio di quello
che in una breve vacanza si desidera.
La completa pace..
La strada da quel punto sembra insinuarsi come un arteria
per poi aprirsi in uno spazio breve...bussando
le porte chiuse dell'eden...
si scorgeva la vista di una terrazza di cielo e verde
e da quel punto... siamo stati spettatori di un unico incanto..
IL LAGO.....
dove il mistero di tanta bellezza si perde
agli albori del tempo..
Entriamo finalmente dopo altre curve
nella cittadina di EVIAN,e subito il mio pensiero
è alla loro ricchezza di un acqua senza eguali...
la loro risorsa più grande di un elemento
così prezioso da esserne un vanto mondiale...
piuttosto che il cappuccino...entrerò in un bar...
e mi farò servire un grande bicchiere d'acqua...
pensai...e così quello diventò il sostituto
della famosa colazione Italiana...
Vicino alla cittadina,una costruzione
elegantemente circondata da prati curatissimi
ci informa che Evian è un importante centro
di sorgenti idrominerali...
che vengono costantemente controllate
per salvaguardare quel bene prezioso
che la natura ha regalato beneficiando questo posto
baciato da Dio oltre che dagli uomini...
Anche li i colori sono straordinariamente belli...
incontaminati...lontano dalle miserie terrene...
Oltre ad un lago che riserva ai turisti
una traversata tranquilla...
anche le cittadine adagiate sulle sue sponde
sembrano offrire l'accortezza essenziale
per poter trascorrere vacanze in assoluta
spensieratezza...
E'difficile tornare in albergo riposati...
un onda travolgente ti rimane dentro..
vuole infrangersi contro gli scogli più alti della mia anima..
ormai esausta da tanta bellezza,che fa fatica
a trovare il giusto equilibrio per poter ritornare a casa...
E' ormai notte...
i primi lumi sono accesi...
la piccola strada animata solo da rumori notturni
coglie il nostro primo saluto
Chiudo gli occhi...
aspetto una nuova alba...
adesso è il lago che silenzioso e scuro diventa distante
..le ombre lo cullano nel suo dolcissimo sonno...

Cassandre...



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: