ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 31 gennaio 2010
ultima lettura mercoledì 11 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Francesca

di fiordiloto. Letto 1295 volte. Dallo scaffale Fiabe

Francesca entrò nella stanza di quand'era bambina e si guardò intorno. Quella sera era andata con la sua famiglia a trovare sua madre. A...

Francesca entrò nella stanza di quand'era bambina e si guardò intorno. Quella sera era andata con la sua famiglia a trovare sua madre. Andrea e i bambini erano di là con la nonna, perciò aveva il tempo per darsi una sistemata.

Spalancò l'anta dell'armadio a muro e si guardò allo specchio. Non c'era più il fagotto che ricordava. Quella bambina così insicura e spaventata era scomparsa, e lei era sbocciata. Una bella donna sui trent'anni era venuta fuori dalla crisalide.

All'improvviso, lo specchio si fece opaco, e tre immagini apparvero al suo interno. Figure dapprima confuse, poi sempre più nitide, come ombre nel vetro.

Non appena le riconobbe, Francesca ebbe un sussulto.

Erano il Marinaio Fritz Muller, Kain il vampiro e Vaniglia il gatto parlante. Tutti gli amici immaginari che avevano popolato la sua infanzia.

Di solito erano allegri e sorridenti, ma in quell'occasione avevano tutti e tre delle espressioni scure. Le folte sopracciglia del marinaio Fritz erano aggrottate.

"Fiordiloto", disse. "Perché ci hai dimenticati?"

"Dimenticati?", chiese lei basita. "No. Perché dici una cosa del genere? Io non potrei mai..."

"Sei cresciuta", la interruppe il vampiro. "Ora hai una famiglia, un lavoro, un marito affettuoso"

"E' vero", rispose lei. "Sono grande ormai. C'è un tempo per sognare ed uno per reagire. Prima o poi bisogna crescere, lasciare da parte le favole, e fare i conti con la realtà"

"Questo vuol dire", piagnucolò Vaniglia. "che non hai più bisogno di giocare con noi?"

"Ti sbagli", la rassicurò Francesca. "E' vero, ora sono adulta. Ma di tanto in tanto, nella vita, io ho molto bisogno di voi. Di tutti voi"

"Dici davvero?", chiese la gattina.

"Davvero"

I tre sorrisero, e Francesca posò le mani sullo specchio, come per raggiungerli.

"I miei più cari amici...", sussurrò. "Mi avete salvata così tante volte! Non potrei mai, mai, dimenticarmi di voi. Nemmeno se il lavoro e la vita quotidiana mi portano via tanto tempo. Vi porterò sempre nel cuore, perché mi avete sostenuta e aiutata. Mi comporto da persona adulta per far fronte alle responsabilità, ma in fondo sono sempre la stessa bambina, e parlerò di voi ai miei figli, così che anche loro possano conoscervi, e credere che tutto è possibile"

"Mantieni la tua promessa, Fiordiloto", disse allora Kain. "Non dimenticarci"

"Lo prometto", giurò lei, sincera. "Non vi scorderò mai"

A quel punto, qualcuno bussò alla porta.

"Mamma", chiamò una vocina infantile. "La cena è pronta"

"Arrivo subito! Un istante ancora..."

Si voltò nuovamente verso lo specchio, ma era tornato ad essere semplicemente quello: una lastra di vetro. Però, per un secondo, il volto del marinaio Fritz baluginò di nuovo su quella superficie. Timonava la sua nave Avventura, sfidando il mare e le onde con coraggio. Le fece l'occhiolino e invertì la rotta, avventurandosi verso l'orizzonte e il tramonto.

Francesca sorrise. Li aveva trascurati, ma in fondo lo sapeva. Non si sarebbe mai più dimenticata dei suoi compagni di giochi. Non si sarebbe mai più scordata di continuare a sognare.



Commenti

pubblicato il 31/01/2010 19.42.33
iopenso, ha scritto: Il mondo ha bisogno di Francesca che sa sempre sognare...tanto !
pubblicato il 31/01/2010 20.00.28
anais, ha scritto: bellissima! stupenda come te carissima..
pubblicato il 31/01/2010 20.40.27
sothis85, ha scritto: dolcissima e intensa! Dolce Francy i sogni devono sempre vivere nei nostri cuori.bacio ruben
pubblicato il 06/02/2010 17.36.25
Abi, ha scritto: bellissimo regalo... continuare a sognare: avevo veramente bisogno di ricordarmelo di questi giorni... grazie!!! =)
pubblicato il 08/02/2010 12.25.32
susanparrish, ha scritto: wow. mi emozionano sempre le tue parole, fior.
pubblicato il 17/02/2010 14.02.28
Aladino, ha scritto: Ormai è risaputo che ogni volta che leggo qualcosa di tuo il cuore mi esplode,ma ogni volta mi stupisci! VOTO 1000000000000000000000000000. Aladino
pubblicato il 19/02/2010 12.40.17
Muse90, ha scritto: Una riflessione molto intensa sull'importanza della fantasia e dei sogni nella realtà quotidiana, bravissima fiordiloto. :-)

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: