ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 20 gennaio 2010
ultima lettura mercoledì 16 settembre 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il Cimitero delle Scarpe.

di Anacoreta. Letto 1433 volte. Dallo scaffale Umoristici

I soggetti piu' frequentemente interessati ai "Saldi"risultano essere le "Mogli" (Umanoidi nell'aspetto ma assaipericolose...

I soggetti piu' frequentemente interessati ai "Saldi"
risultano essere le "Mogli" (Umanoidi nell'aspetto ma assai
pericolose, si attaccano con tenacia a ogni cosa che brilla- n.d.a.)

La donna con cui dividete la casa, ad eccezione della scarpiera
che è zona di suo esclusivo dominio, un giorno aprendo
l'armadio a 16 ante dell'Ikea, vi guardera' con aria drammatica
e pronuncera' il famigerato assunto:
"Un ci ho nulla da mettermi".
E provocatoriamente aggiungerà:
"Mi vuoi fa anda' a giro nuda?"
Affermazione che è ben lontana dall'essere una reale minaccia di esibizionismo stradale da parte della vostra bella.
Dovrete leggere tra le righe.
Ci sono i Saldi, quindi usciamo a fare shopping.

La vostra giornata, proseguira' con un interminabile
gara podistica fra vetrine e casalinghe armate di Kalašnikov,
per ottenere la supremazia sull'ultimo paio di orribili
ciabatte infradito che finiranno inevitabilmente
nel cimitero di scarpe che troneggia nel vostro appartamento.

Il vostro sguardo a quel punto invece si soffermera' su un
manichino, che ostentando le natiche in vezzosa posa d'offerta, catturera' la vostra attenzione.
Ma non verso i graziosissimi slip
di pizzo nero, ma verso il ricordo
delle rimarchevoli notti di fuoco che passavate con
quella donna che ora invece è intenta a bastonare
una vecchietta che l'ha superata nella fila.
- "Ma ti levi torno, troiaio? C'ero prima io!"
- "Sta zitta, tegame! Un lo vedi potrei esse tu mà?"
- "Potresti anco esse la mi nonna, ma ti devi levà
o ti rompo sto zoccolo sul groppone'!'"

e viandare...

Al vostro rientro, quando crederete che infine
la vostra tortura sia giunta alla sospirata fine,
lei riuscira' a stupirvi nuovamente,
con l'evento di carattere rituale della
"Prova allo specchio", e relativa ostentazione
dei nuovi capi, abbinati a quelli piu' datati.
Non parlo d'abiti d'epoca vittoriana, ma di jeans comprati
a prezzo pieno venti giorni fa.

La sola parola "Saldi", quindi evoca in me
una sensazione di malessere nonchè di
malcelata disistima nei confronti non delle donne,
ma degli uomini che in condizione di pressochè totale dominio da parte del gentil sesso si lasciano circuire e partecipano inerti a questo delirio che puntuale
come la morte, ogni anno si ripresenta.

Do atto invece alle signore di grande capacita'
persuasiva, che palesata attraverso l'esercizio di
raffinate pratiche fascinatrici,
riesce ogni volta a renderci
coautori della propria bancarotta familiare.

Un grazie di cuore a tutte le donne quindi,
e a voi che avete letto 'ste bischerate.



Commenti

pubblicato il 24/01/2010 11.52.03
Midori, ha scritto: Santa verità, ma in fondo noi donne riusciamo sempre a trascinarvi con noi!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: