ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 29 novembre 2009
ultima lettura martedì 11 agosto 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Fuori si muore, soli si muore

di DieselNoir88. Letto 645 volte. Dallo scaffale Poesia

Ho provato diversi modi di indossartima un leggero fastidio rimaneva anche dopo.Dovevo trovare il modo per non udire il rumore di quei passie capire p...

Ho provato diversi modi di indossarti
ma un leggero fastidio rimaneva anche dopo.
Dovevo trovare il modo per non udire il rumore di quei passi
e capire perché ogni cosa mi ispirava pensieri d´amore.
Lá fuori si muore.
Si, lá dove il vostro occhio non arriva e tantomeno il sentimento.
Nelle sterminate periferie.
Vive la brutalitá incontrollata non priva di una certa delicatezza.
Voci grezze e toni scazzati.
Cerco di ascoltarle e una di loro mi dice di non perdere la fede nell´amore e nella musica.
Troppo belle per essere perse, no.
Vecchi sentimenti riemergono.
Guardano negli occhi migliaia di occhi vuoti.
Tutti insieme all´interno del mio campo visivo.
Mentre lo scorrere del tempo scandisce il suo battito, penso e ripenso a cose ormai inesistenti.
Vedi, il problema non é tanto impedire l´esistenza di certe cose all´interno della propria anima
quanto il modo di capirle e risolverle piuttosto che lasciarle insolute.
E troppe sono rimaste tali. Nessun rimpianto, no, solo una lieve sensazione di dubbio.

Cosí parlavo nella luce del crepuscolo e coloro che mi ascoltavano avevano lo sguardo fisso come statue.
Prima del buio affermai che le occasioni perdute sono piú dolorose di quelle fallite.
L´impotenza di fronte agli eventi fece capolino dai cespugli e salutó la luna crescente cantando una canzone densa di nostalgica malinconia.


Commenti

pubblicato il 29/11/2009 15.57.58
fiordiloto, ha scritto: Semplicemente, io la trovo bellissima! =)

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: