ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato lunedì 19 ottobre 2009
ultima lettura venerdì 11 gennaio 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Sweyn (12)

di fobetore. Letto 587 volte. Dallo scaffale Fantasia

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftIntern...

Sono passati ben 2 anni dall’avventura nella foresta per cercare la Pietra di Hervor. Hattin ha deciso, contro la volontà dei suoi allievi, di prendere il posto di Phaon come custode della foresta e della relativa pietra (anche se quest’ultima ritornerà attiva solo tra moltissimi anni). Hattin ha scelto di diventare “custode” per poter aumentare il suo livello di energia: quella foresta è l’ideale per la meditazione e l’allenamento. Il posto gli era stato offerto precedentemente da Phaon ormai vecchio, sorpreso del coraggio di Hattin e dei suoi allievi.

Kim ha quindi 19 anni. Tuttavia, non è il solo Hattin ad aver lasciato il gruppo: anche York e Tour se ne sono andati; entrambi, infatti, hanno preferito partire… tornare nella loro città natale, per potenziarsi. Fortunatamente, i tre amici si rivedranno presto: in occasione della “Fiera Sweyn”, evento che raggruppa i migliori combattenti e si tiene ogni 10 anni nella città di Fess.

Stranamente, Theven l’ex-barone, ha deciso di allenare Kim: sarà il suo maestro.

Ma le nubi sono all’orizzonte…

Una mattina, dopo il consueto allenamento, Theven e Kim tornano a casa, ma trovano una bruttissima sorpresa: il nonno di Kim (Rawi) e la nonna (Layla) sono morti…

O meglio, sono stati attaccati di proposito da qualche d’uno che ha anche fatto in tempo a fuggire.

Probabilmente, si tratta di un gruppo di esperti combattenti (visto come hanno ridotto il nonno di Kim).

Theven nel mentre ispeziona la casa per cercare gli artefici di quel gesto e nota che la casa è stata messa sottosopra, come se si cercasse qualcosa…

Rawi, all’arrivo del nipote, è ancora vivo, ma ormai in fin di vita…riesce solo a sussurrare una parola apparentemente senza senso: “shirin”.

Kim è disperato e corre fuori di casa, nel bosco, per cercare un po’ di pace interiore. La sua rabbia lo porteranno ad indagare su questo fatto, con l’aiuto di Theven dovrà trovare i responsabili…

Il punto di partenza è quella parola: “shirin”. Cosa vorrà dire ? Si riferisce ad una persona o ad una cosa ? Questa parola è così importante da giustificare un così terribile attacco ?

Per capirci qualcosa, bisogna andare a parlare con Kahir, amico ed ex compagno Sweyn del nonno di Kim: lui, che vive vicino alla cittadina di Ruiom, saprà sicuramente qualcosa in più e potrà aiutare così il protagonista.



Commenti

Non ci sono commenti disponibili al momento.


Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: