ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato mercoledì 30 settembre 2009
ultima lettura sabato 30 maggio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Just Graduate Parte 1

di DarrenStevens. Letto 1301 volte. Dallo scaffale Horror

Tutti gli ospiti erano arrivati. La festa poteva iniziare. Tutti si sedettero al loro posto. Tirarono fuori le siede da sotto il tavolo, e vi trovaron...

Tutti gli ospiti erano arrivati. La festa poteva iniziare. Tutti si sedettero al loro posto. Tirarono fuori le siede da sotto il tavolo, e vi trovarono un bigliettino. Sul bigliettino c'era scritto il nome dell'occupante. Accanto al nome, scritto in corsivo, un soprannome. Alcuni, imbarazzati dal loro, diventarono rossi e lo nascosero alla meglio. La cena stava per cominciare, quando le luci si spensero. Tutti emisero un sussulto per la sorpresa inaspettata: " State calmi signori, la luce tornerà tra poco!" rassicurò Ivan, il cupo cameriere stempiato. Si sentì un rumore metallico, e dopodichè un fruscio lento. Dopo quasi 3 minuti, si accesero le luci, e la stanza apparve pressochè immutata, se non fosse stato per le finestre chiuse con le imposte e le porte d'uscita serrate. Gli invitati non notarono subito ciò che era successo.

Gli antipasti cominciarono ad arrivare, tra una chiacchiera e un'altra, i minuti passavano. Ely, il più giovane della tavolata, accidentalmente fece cadere un'involtino di bresaola sul tailleur della madre Rebecca, una che ai dettagli ci teneva parecchio. Accortasi della macchia, sgridò sommessamente il figlio per la disattenzione,e si recò in bagno. In bagno c'erano già Odette e Keisha, che andatesi a lavare le mani insieme, si erano perse tra una chiacchiera e l'altra, Keisha uscì dal bagno per recarsi al tavolo, mentre Odette concludeva di lavarsi le mani. Nel bagno degli uomini c'erano Vincent e Paul. Paul andò in bagno per "liberarsi la vescica" mentre Vincent si lavava le mani.

Intanto Rebecca camminava svelta maledicendo il ripieno di Filadelfia dell'involtino, quando notò una porta socchiusa, dove scorse delle cose alquanto singolari, cose che non ti aspetti di vedere in un ristorante. Entrò quatta quatta e si guardò intorno. Trovò una maschera, un'accetta e una falcetta piccola. Sbalordita, si chiese cosa ci facessero in una salettina di un ristorantino alla moda. Mentre li stava per posare, Avvertì una morsa intorno al collo, e si accorse di essere stata presa da qualcuno. Ancora una volta aveva ficcato il naso dove non doveva, e ora ne pagava le conseguenze. Rebecca tentò di reagire, ma una stretta più forte la fece cadere per terra. Intontita e con la vista annebbiata, vide il viso di chi l'aveva aggredita e sorpresa e confusa chiese : " Perchè? Non lo dirò a nessuno che sono tue!" Ma la sagoma nera stava già brandendo l'accetta e la colpì in pieno ventre.

Meno Una. E la cena è appena iniziata!

Odette, ritornando indietro si asciugò le mani sul vestitino comprato per l'occasione, quando, alzando lo sguardo vide in un cantuccio non illuminato, penzolare qualcosa. Illuminò l'angolo con il cellulare. Resasi conto di ciò che aveva davanti cominciò a urlare e corse in preda al panico nella saletta. Tutti accorsero nella scena e pochi secondi dopo grandi urla si levarono. Kevin tornò indietro per prendere il cellulare e chiamare soccorsi anche se sapeva che era già troppo tardi. Prendendo il cellulare, si accorse che era scarico. Fece mentelocale e si ricordò di averlo caricato poco prima, e quindi era impossibile che fosse giàò scarico. Aprì lo scomparto per la batteria e non la trovò. Insospettito, controllò anche il cellulare di Odette, che aveva lanciato sul tavolo mentre gridava aiuto. Anche quello senza bateria. Qualcuno si stava prendendo gioco di loro. E che Gioco. Kevin per la rabbia strinse forte il cellulare, quasi frantumandolo.

CHI E' IL SOSPETTO X VOI?

1° VITTIMA= Rebecca/ La Curiosa!



Commenti

pubblicato il 30/09/2009 19.49.27
fiordiloto, ha scritto: Io trovo questo tuo racconto GE-NIA-LE! Preferisco aspettare prima di pronunciarmi sul probabile assassino, e vedere che succede! Al prossimo, terrificante capitolo! =)
pubblicato il 01/10/2009 13.50.34
anais, ha scritto: è un racconto splendido..non vedo l'ora di leggere il prossimo...bravissimo..

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: