ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato domenica 6 settembre 2009
ultima lettura giovedì 2 luglio 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

il suonatore d'ossa

di Violetta. Letto 596 volte. Dallo scaffale Generico

Un vecchio ormai giovaneVedo all'ingresso della caverna.Nella piana di SionDove la luce non si fermaDove la vita non sa d'acqua,un vecchio, talmente...

Un vecchio ormai giovane

Vedo all'ingresso della caverna.

Nella piana di Sion

Dove la luce non si ferma

Dove la vita non sa d'acqua,

un vecchio, talmente cotto

da essere di terracotta

brunita di ottone,

è assorto al suo compito

millenario produttore di suoni

e parole, nel vento caldo

del deserto dell'Ifrit,

dove il diavolo è solo

insieme all'arsura,

lui sta seduto, nudo

primitivo rimasuglio

di un mondo da millenni andato.

Lui suona, antichissimo

Precursore delle religioni,

suona ossa, bianche d'opale

d'incenso bruciato e

di cristallo diafano,

ossa umane, talmente consumate

dalla sabbia e dalle mani

di quell'uomo

da sembrare oggetti strani

alieni.

Il suonatore d'ossa le

Percuote, piano e forte

Lento e veloce

Compone melodie

Di cavi incanti

Che risuonano

Nel cuore e nelle mani,

che ridanno la vita

che sono la vita.

Ogni tanto accosto l'orecchio

Penso al deserto di Ifrit,

nella valle di Sion,

e ascolto, il suonatore d'ossa.



Commenti

pubblicato il 06/09/2009 21.32.33
fiordiloto, ha scritto: "del deserto dell'Ifrit, dove il diavolo è solo insieme all'arsura" chissà perchè questi versi mi hanno fatto pensare a "il deserto e oltre" di Moravia. Bello scritto, violetta. I miei complimenti! =)
pubblicato il 06/09/2009 21.34.50
Violetta, ha scritto: grazie, leggerò quella cosa di Moravia, allora. :o)
pubblicato il 07/09/2009 11.50.48
dealer, ha scritto: Il suonatore d'ossa ... come se da lui tutto proviene e inevitabilmente va. Credo sia la tua espressione più vicina alla concezione di creatura superiore, magari fuori dai ranghi canonici, ma comunque sfogo di parecchie malinconie. Chissà, se esistesse veramente una creatura del genere anch'io avvicinerei l'orecchio, ma non avrei il coraggio di guardarlo in volto. Splendida stesura, dal mio punto di vista decisamente efficace. Richiami immagini, stimoli l'udito, fai riflettere e lasci spazio alla fantasia: ingredienti amalgamati con capacità, anche se non capisco l'assenza di punteggiatura o maiuscole magari non troppo indovinate. Ma a parte questi dettagli, l'interpretazione merita riflessione e un bel plauso (già, quello messo in palio ora é arrivato)
pubblicato il 07/09/2009 12.10.54
sothis85, ha scritto: sempre brava nel raccontare...nel manifestare sensazioni e movimenti. Bacio ruben
pubblicato il 07/09/2009 14.01.35
anais, ha scritto: molto bella.brava
pubblicato il 22/09/2009 21.30.28
deco, ha scritto: ...complimenti per il ritmo e la musicalità dei tuoi versi...

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: