ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 


Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato sabato 15 agosto 2009
ultima lettura mercoledì 15 luglio 2020

Questo lavoro e' adatto ad un pubblico adulto

Il girasole (Parte terza)

di passione. Letto 1807 volte. Dallo scaffale Eros

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.M...

Uno squillo sul cellulare.

La mie immagini si dissolvono, è lui. Attendo con ansia che varchi la soglia di casa...non so neppure cosa fare, se abbracciarlo o aspettare che sia lui a fare la prima mossa; non so che sguardo mi rivolgerà...

I suoi passi, il cuore che sembra voler uscire dal petto...

Apro la porta e lui miprende tra le braccia: "Amore mio", e io, taccio nel suo profumo...

Gli chiudo gli occhi e lo accompagno in sala, a quel punto gli consento di vedere...e lui mi dà un bacio infinito..." Posso iniziare dal dolce?", e mi appoggia al tavolo sollevando il babydoll, lentamente, mentre mi bacia il collo...

Appena si rende conto dei glutei completamente nudi mi dà un morso sulla spalla ed esclama "E' già pronto il mio dolce...", e inizia ad insinuarsi tra le mie cosce con la maestria delle sue dita, sorprendendomi già bagnata ma un po' tesa...

"Cos'hai?", "No, non qui..." e gli sbottono lentamente la camicia mentre mi tuffo nel suo petto, liscio, abbronzato, caldo e profumato...

"Vieni con me", e lo conduco alla porta del bagno, che è chiusa.

Gli sbottono i jeans...con dolcezza sfilo via tutto, anche gli slip che non contenevano più il suo "stupore", e lo bacio...

Apro la porta e ci invade il profumo di muschio bianco, e l'atmosfera avvolgente delle candele e della luce soffusa.

Mentre inizio a riempire la vasca ci abbandoniamo sul tappeto, e lui mi penetra dolcemente con due dita, e io impazzisco al solo immaginare la sua mano piena di me...

Mi apre le cosce e inizia a leccare, dolcemente, con movimenti rotatori sul clitoride, e poi sulle labbra, sicuro e forte...

Il mio piacere era talmente manifesto che godevo ancora di più nel sentirmi così rapita da lui, così...alla sua mercè...in quel momento avrebbe potuto farmi di tutto...io sono completamente sua, e lui lo sa bene.

Lui, con lo sguardo fiero, è il mio padrone.

Colui che mi piega al solo guardarmi...

Prende da un cassetto un vibratore, lui sa che è lì...e mi chiede di masturbarmi...mentre mi penetra la bocca, le mie mani furiose mi riempiono del vibro, a cui impongo un ulteriore movimento impazzito...mi sento un fiume, ai suoi piedi...sono la sua schiava.

Lo amo.

"Ti prego, riempimi tu"

Mi prende per i fianchi, mi morde tutta, mi lecca, mi gira di spalle, mi piega...con un movimento deciso mi strappa il babydoll, e, sollevandomi per il glutei, mi penetra davanti.

Sono appoggiata al bordo della vasca, mentre le gambe non mantengono più il mio piacere...la vasca è piena, allora lui mi lascia per un attimo, ci si distende dentro, e mi invita a seguirlo...

Mi metto su di lui, la schiuma ci accarezza, sento l'acqua fredda, molto fredda, a contrasto col mio bollore...

Mi lascio scivolare sul suo pene, così gonfio da farmi urlare all'incastro...

Lui mi aiuta nel movimento, stringendomi i fianchi mi fa morire...

"Sbattiti, troia, sei la mia puttana...."

E io impazzisco, giuro, io muoio perchè io sono tutta sua, lui me lo fa sentire in fondo al cuore, che gli appartengo e che non ho vie di fuga.

Lui me lo fa sentire, che non esiste altro al mondo per me, che la sua volontà.

Io urlo, gemo, mi piego a lui...lui comanda, lui vuole, lui pretende, ora.

Mi desidera con tutto se stesso, lui dimentica tutto il resto, quando mi prende.

E io dimentico la mia vita, dimentico i miei dolori, dimentico di aver sposato l'uomo sbagliato.

Perchè ho lui, e questo mi basta.

E ogni grido è un sì, e ogni colpo è un sogno...

Il mio sogno d'amore...

"Stringiti amore...ti amo"

E io, lo fisso negli occhi, poi li chiudo, urlo, stringo "Inondami" ...e vengo, vengo, mi svuoto tutta mentre lui mi divora di passione.

Non sento più l'acqua e l'incenso, ora sono i nostri fluidi mischiati a bagnarci, e il nostro profumo a fare atmosfera...

Ora, è mio.



Commenti

pubblicato il 18/08/2009 18.28.39
fiordiloto, ha scritto: che bello!!! Che bello questo racconto! Il tuo stile è unico, cara scrittrice. Giuro, tiene incollati e col fiato sospeso! BRAVA!!! =)
pubblicato il 19/08/2009 8.53.17
passione, ha scritto: Sei troppo, trobbo buona, Fiordiloto, grazie!!!
pubblicato il 02/09/2009 16.40.52
Bebo, ha scritto: Mai nick fu più azzeccato del tuo... Scrivi infatti con grande passione, addirittura con ardore. Alle volte sembra che tu abbia fretta di andare al "sodo" e lì la tua scrittura si fa un po' troppo precipitosa. Ma, indubitabilmente, hai quella capacità rara di trasmettere emozioni, intense colorate e forti, che rende la tua scrittura attraente e quasi elettrizzante.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: