ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.499 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 57.540.171 volte e commentati 55.650 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 16 giugno 2009
ultima lettura lunedì 23 marzo 2020

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Il marinaio del Marminore.

di Ferdinando Giordano. Letto 499 volte. Dallo scaffale Poesia

Ho navigato a lungo nel Marminore.Pochi sanno dov'è questo mare,ma tutti, dal fornaio al suo pane, vi portano le briciole di ogni pasto.Ha i ...

Ho navigato a lungo nel Marminore.

Pochi sanno dov'è questo mare,

ma tutti, dal fornaio al suo pane, vi portano le briciole di ogni pasto.

Ha i marinai migliori della Terra,

anzi, i marinai più profondi dei mari dell'UNIVERSO INTERO.

E' una distesa fluida che non ha rive

e non ci sono porti né lanterne

nemmeno le stelle vi fanno firmamento

e si rema soltanto controcorrente.


Non si naufraga nel Marminore

benchè i relitti sparsi sulle onde

continuamente impediscono di avanzare.

E' una pletora di piccoli avanzi di gioia

che ondivagano tra un urlo e un sorriso.

Si pongono sulla rotta come uccelli al seguito

e sperano l'attrazione della luna non per la marea

ma per rompere il senso in cui li richiama a vita la memoria.


In questo Marminore, come in ogni piccolo mare personale,

non ci sono sopravvissuti se si va a fondo

e il suo fondo è una fossa senza idee pilota

più spesso ancora un camminamento verticale

distrattamente illuminato dalla ragione,

perciò non visto nel gorgo che ammassa ogni misura umana.


Ho visto coste inesatte e frastagliate nel Marminore

che non finivano sul suo limitare,

invece proprio lì avevano inizio

come tutti i mali che sembrano un approdo certo

e sono invece il confine aperto col Marmaggiore

che è una distesa assoluta di pura morte persino troppo quieta.

Pareti alte quanto il coraggio e come la paura frastagliate

difficili da scalare a mani nude e in solitaria

e senza mani non si va lontano,

nemmeno se ti sporgi da una pena.


Come sia possibile raggiungere di qui il Marminore?

Non è difficile, basta aspettare il prossimo dolore.



Commenti

pubblicato il 24/06/2009 12.23.52
Manfred, ha scritto: scelgo questa per commentare una pagina che mi ricorda il mio amato Buzzati e un Dantesco girone questo Marminore della normalità della Vita in un accalcarsi di mezze intenzioni che galleggiano nella quotidianità delle disillusioni. bravo!!

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: