ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato giovedì 11 giugno 2009
ultima lettura giovedì 5 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

http://phantasophiasi.blogspot.com/

di mistral. Letto 679 volte. Dallo scaffale Fantasia

PrologoNessuna conosce il mio nome ed il mio regno non è di questa terra.Da quando ricordo di ricordare ho un sogno ricorrente, una donna dai c...

Prologo

Nessuna conosce il mio nome ed il mio regno non è di questa terra.
Da quando ricordo di ricordare ho un sogno ricorrente, una donna dai capelli di luna con gli occhi color viola intenso mi tende le mani e mi urla di andare da Andreas, lui mi darà la chiave.
Mi sono imbattuto in Andreas un giorno che ero nella biblioteca dell'Universita mentre cercavo un volume sulla relazione tra colori ed ambiente nel mono animale di Leone Alfio quando un ometto , abbastanza strano , ora che mi ricordo bene, mi disse di cercare nel corridoio in fondo, lì avrei trovato le risposte, che banalità per l'inizio di una storia; eppure, credetemi, è andata proprio così


PHANTASOPHIASI - inizia il cammino


Ho disceso i mille gradini ed alla fine sono arrivato.
Ho acquisito il segreto del sonno profondo dagli scritti di Andreas Emmanuel Malai, un alchimista moldavo della fine del 700. Non è stato semplice scendere, ho dovuto trovare i fiori di Clematis indaco colti nel plenilunio con il falcetto d'argento che era nella cripta del signore del castello di Philushammen. Ho dovuto pagare un sacco di soldi e leccato tanti sederi per avere la possibilità di parlare col vecchio pazzo. E' stato facile convincerlo di farmi andare nella cripta, è bastato parlare del mio casato, tutti i nobili amano condividere i racconti delle proprie origini .
In fondo , il vecchio mi è rimasto simpatico e ricorderò a lungo il suo brandy e le sue parole " stai attento ragazzo, confidiamo in te" chissà che avrà voluto dire. Trovare la clematis color indaco nella notte di luna piena non è stato complicato, è stato più difficile farla bollire senza calore; ho dovuto acquistare un alambicco particolare che diminuisce la pressione atmosferica in modo di estrarre l'essenza a freddo, in seguito ho dovuto calcinare le ceneri e le ho unite facendo un estratto idoalcolico al 10% l'ho messo in fermentazione con gli altri ingredienti acquistati in una erboristeria unendoli con un distillato di follia, radice di Mandragora anch'essa spagirica, il tutto macerato per sei mesi energizandolo con aurum potabile ed alla fine ci sono riuscito.
Ho studiato le tavole per anni, questi alchimisti del cavolo nascondono i loro segreti come fossero tesori, alla fine ho capito, ognuno ha una chiave e la chiave di Andreas è PHANTASOPHIASI




Commenti

pubblicato il 11/06/2009 18.55.12
anais, ha scritto: bella..
pubblicato il 11/06/2009 19.00.51
mistral, ha scritto: Grazie di cuore
pubblicato il 12/06/2009 1.14.20
fiordiloto, ha scritto: Molto ben scritto. Bello davvero! Spero di leggere presto il seguito, e grazie mille per il tuo commento! Un caro saluto! =)

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: