ewriters

scrivere per essere letti
Siamo 8.522 ewriters e abbiamo pubblicato 74.968 lavori, che sono stati letti 49.897.012 volte e commentati 55.651 volte. Online dal 3 Gennaio 2000.
 
 



Seguici


Scaffali


lavoro pubblicato martedì 9 giugno 2009
ultima lettura mercoledì 18 settembre 2019

Questo lavoro puo' essere letto da tutti

Fumo di Tè

di Ritardevil. Letto 1407 volte. Dallo scaffale Fantascienza

Roma 21/3/2014 ore 3:30 am Fissavo il mio tè da almeno dieci minuti prima di rendermi conto che il fumo aveva quasi smesso d...

Roma 21/3/2014 ore 3:30 am

Fissavo il mio tè da almeno dieci minuti prima di rendermi conto che il fumo aveva quasi smesso di salire. Quelle spirali senza legge, quelle nuvole a buon mercato,restavano la cosa più bella del mondo per me o forse non ero mai cresciuto veramente, restando quel bambino che si meravigliò del fuoco la prima volta e se ne innamorò. Lo stesso bambino che sprecò tutta la vita cercando di comprenderlo e di domarlo, ritrovandosi infine come un amante deluso e poi tradito.

Presi la tazza e andai sul terrazzo. Non c'era un filo di vento; i vapori della tazza continuavano a salire senza il timore di andare perduti ;tutto perfetto, ma tra le volute del fumo, Roma mi giudicava .Un mare d'ambra che abbracciava i suoi spettatori notturni in una stretta luminosa e rassicurante, sussurrandogli dolci parole finché non fossero caduti nel sonno sereno proprio di tutti coloro che non hanno rimpianti. Mi resi improvvisamente conto che da anni non dormivo come solo i giusti possono.

Scacciai quei pensieri e mi regalai un ennesimo sguardo alla città. Ero felice senza motivo, ma poi compresi e mi morsi il labbro. Non ero contento, ero semplicemente orgoglioso. Da ragazzo lessi un libro in cui le città che hanno cambiato la storia venivano associate ai vizi capitali. A Roma,ovviamente, venne assegnata la Superbia. Quale connubio migliore? Dopo tutte le volte che venne saccheggiata,piegata e umiliata rialzò la testa,sempre più in alto. Restando per sempre l'unica ad essersi considerata capitale del mondo. Vanitosa oltre ogni limite, era questa la mia città. E come lei avevo vissuto nella stretta del peggiore dei mali, senza però mai pentirmene veramente. In realtà ero un fiero schiavo del mio peccato, sapendo che grazie ad esso il mio nome sarebbe stato pronunciato per secoli. Mi avrebbero addossato colpe non mie, la mia foto sarebbe finita in ogni fascicolo riguardante i crimini contro l'umanità, miliardi di persone si sarebbero augurati che non fossi mai nato o almeno l'avrebbero fatto quelli che sarebbero sopravvissuti all'alba di domani. Ma per me era come un applauso, una medaglia, un riconoscimento di anni di lavoro, il mio oscar. Non potevo uscire di scena in modo migliore. Se fossi diventato santo forse,ma da tempo avevo barattato l'ipotesi di un posto in paradiso con la certezza della gloria nell'Inferno. Anche l'Inferno ha i suoi eroi. Io, sarei stato il più grande.

Ero stufo di combattere per la salvezza dell'anima, stanco di dover scegliere a quali lusinghe cedere e così per l'unica volta nella mia vita scelsi la via più facile. Che per quanto mi sforzassi la vedevo sempre come una vittoria. Avrei sopportato un'eternità di sofferenze per godere dei frutti del mio lavoro,preservando la mia identità. Ma non potevo accettare di scomparire come il fumo del mio tè, lasciando che generazioni di uomini avrebbero maledetto il mio nome senza che io ne potessi godere. Alla paura della morte, avevo sostituito quella del Nulla. E il caso volle che fui io creare il nulla. Il 21 marzo 2014 sarebbe stato ricordato come il giorno in cui fu sviluppata la forma di energia perfetta. O il giorno in cui gran parte dell'Europa e dell'Atlantico sarebbero scomparse lasciando al loro posto un cratere grande quasi come la Luna. ....Rientrai per scrivere sul mio diario....il tè ormai irrimediabilmente freddo.

Roma 21/3/2024 ore 1.00 am

Roma era cambiata, me ne accorsi dopo aver riletto quelle righe che scrissi 10 anni fa esatti. L'alone dorato sembrava sempre lo stesso, ma io sapevo che era perpetuo. Ce l'avevo fatta.

Nessuno correva alcun pericolo. Avevo fallito. Rilessi la pagina di giornale:

Scampata Apocalisse 25/03/2014

Tutti gli esperimenti sull'antimateria sono stati sospesi alle 4 e 30 del 21 marzo 2014, grazie all'intervento dello scienziato romano D.N. (Famoso per le sue ricerche in campo energetico e su i nuovi materiali da combustione) che pentitosi provvidenzialmente ha avvertito le maggiori autorità mondiali dei reali rischi dell'esperimento. Pare infatti che stava per essere impiegata una quantità di antimateria 4500 volte superiore la quantità stabilità nel Trattato di Bombay sugli impieghi e gli usi dell'antimateria. Il Docente di Fisica delle particelle dell'Università dell'Aquila il professor G.R ci aiuterà a comprendere meglio alcuni aspetti del Progetto LCF:

Innanzitutto, qual era il reale rischio che correva l'Europa?

<<L'incontro di materia ed antimateria causa una reazione detta annichilazione. Durante l'annichilazione viene liberata un'enorme quantità di energia, ma la materia presente smette praticamente di esistere. Con la quantità di antimateria presente nell' LCF 1 il potenziale di annichilamento in caso di incidente era di 3000 km. Cioè al posto del laboratorio avremmo oggi una sfera cava di 3000km di raggio.>>

Come veniva conservata l'antimateria?

<< Dato che l'antimateria non può entrare in contatto con niente che possa essere considerata materia(anche il più piccolo atomo presente nell'aria),essa veniva tenuta nel vuoto, cioè una condizione simile al vuoto spaziale.

Qual'era il potenziale energetico dell'antimateria?

<<Praticamente facendo scontrare particelle controllate di materia con particelle di antimateria,si può ottenere una discreta quantità di energia dall'annichilazione,per poi essere convertita in energia comune. Elettricità ad esempio. Tuttavia con una tale quantità di antimateria presente, creare continuamente annichilazione alzava a dismisura il rischio di catastrofe.>>

Perché crede ne abbiano accumulata una tale quantità?

<<Sicuramente per vedere la rendita dell'antimateria. Una forma di energia è conveniente solamente se i costi energetici per produrla sono minori della rendita energetica ottenuta. Dato che per creare e mantenere sottovuoto una tale mole di antimateria avranno impiegato ogni giorno milioni di Kw, non potevano che puntare ad una rendita elevata nel minor tempo possibile. Dato che lo spettro della fine del petrolio è sempre più vicino.>>

Esattamente,di quanta energia ottenuta stiamo parlando?

<< Miliardi di Kw>>

Al giorno?

<<All'ora>>

"Breve riepilogo del progetto LCF" a cura di Marina Errante

Il progetto " Lucifero"( come veniva chiamato dagli scienziati, dal nome dell'angelo portatore di luce), racchiuso nella sigla LCF ( Large Collider F) iniziò nel maggio 2011, quando venne rivelato alla popolazione mondiale l'effettiva quantità di petrolio rimanente sul pianeta. A fronte di un imminente ritorno al medioevo, i governi dei paesi del G11 stabilirono di finanziare con il 10% del PIL le ricerche sulle fonti alternative di energia. Grazie ad un inchiesta avviata dal segretariato generale dell'ONU oggi sappiamo che dopo appena tre mesi dalla Grande Rivelazione, la totalità dei fondi per la ricerca era stata destinata esclusivamente agli studi sull'antimateria. Il mondo intero è stato tenuto all'oscuro dell'effettivo potere distruttivo dell'esperimento. Grazie ad un ripensamento dello scienziato italiano è stata evitata una catastrofe certa, dato che le possibilità di annichilamento totale( incontro fra materia e antimateria) e successiva distruzione del laboratorio per un raggio di 3000 km erano superiori al consentito. Il laboratorio LCF 1 costruito nel 2010 al largo delle Baleari su una piattaforma petrolifera è stato già smantellato. ( Fu costruito al largo di Minorca in modo da poter collegare un corridoio da 1200 km di cemento , costruito negli anni 80 come oleodotto,al già presente acceleratore di particelle del CERN di Ginevra ) . Al 20 marzo, la quantità di antimateria accumulata dall' LCF1 è la più grande mai registrata nella storia dell'umanità. I laboratori LCF 2 e LCF 3, entrambi ancora sprovvisti di un acceleratore,costruiti rispettivamente in territorio internazionale in Antartide e nelle Midway(USA) stanno per essere convertiti ad altro uso.

I governanti ed i capi militari di tutti i paesi del G11, così come tutti gli scienziati a conoscenza del progetto sono stati arrestati con l'accusa di crimine contro l'umanità .Il processo inizierà alla corte de L'Aia nelle prossime settimane. Per quanto riguarda lo scienziato romano D.N, cortei di protesta in tutto il mondo chiedono l'assoluzione da tutte le accuse. Il segretario generale dell' ONU ha deciso di non esprimersi in merito.

Prima di partire per L'Olanda, mi regalo probabilmente l'ultimo sguardo a Roma della mia vita e capisco finalmente che non sono le città ad essere preda del peccato,ma sono stati gli uomini come me ad aver attirato l'infamia .Eppure sento l'indulgenza della città eterna, mentre mi rendo conto che è stato il mio orgoglio a farmi compiere, come sempre nella mia vita, la scelta più difficile. E forse quella notte avrei dormito.



Commenti

pubblicato il 25/12/2009 14.07.15
TheLibertine, ha scritto: continua a scrivere...e cerca di pubblicare. Le tue parole sono affascinanti ed il tutto risulta essere piacevolmente scorrevole.

Lascia un commento a questo lavoro:

per lasciare un commento devi effettuare il login: